Gambettola, fondo per le nuove imprese: in cinque hanno ricevuto il contributo

L’Amministrazione comunale di Gambettola nel 2015 ha istituito un contributo a fondo perduto per incentivare le imprese di nuova costituzione a conduzione giovanile e femminile.

L’Amministrazione comunale di Gambettola nel 2015 ha istituito un contributo a fondo perduto per incentivare le imprese di nuova costituzione a conduzione giovanile e femminile. Attraverso apposito bando pubblico vengono individuate le imprese avviate nell’ultimo anno da giovani e da donne, operanti nei settori di produzione di beni e servizi, incluse le attività agricole, industriali, artigianali, commerciali, turistiche e del terzo settore. 

“Il fondo per la neoimprenditoria giovanile e femminile – spiegano il Sindaco Roberto Sanulli e l’Assessore Luigi Battaglia – è uno strumento che abbiamo attivato in accordo con le Associazioni di categoria per dare un concreto supporto all’imprenditoria locale, ne abbiamo sperimentato il positivo funzionamento e lo confermiamo anche per il 2018. Il fondo ha una dotazione di 30mila euro nel biennio e prevede l’erogazione di contributi a coloro che hanno deciso di intraprendere una nuova attività, scommettendo sulle loro capacità imprenditoriali e su Gambettola”. 

“Ci preme evidenziare – concludono Sindaco e Assessore – che negli ultimi anni la maggior parte degli imprenditori “premiati” hanno aperto la loro attività in centro storico contribuendo così a mantenere il nostro centro vivo e dinamico con un’ampia gamma di offerte e servizi, un centro commerciale naturale attrattivo dove non vi sono praticamente saracinesche abbassate”.

Sono 5 le imprese che hanno ricevuto il contributo di 1.500 euro (analogo contributo lo riceveranno anche l’anno prossimo): 3 sono a conduzione femminile, le restanti 2 sono gestite da giovani ragazzi di età inferiore ai 35 anni. I 5 imprenditori sono stati ricevuti questa mattina nel Comune di Gambettola dal sindaco Roberto Sanulli e dall'assessore alle attività economiche Luigi Battaglia. 

Le imprese sono: Bianchi Chiara e Boni Federica snc (abbigliamento e accessori); Agrizoo di Farabegoli Monia (articoli zootecnica e toelettatura animali); Bisulli Michael (lavori edili); Dalla Raffa merceria di Raffaella Saponaro (filati e merceria) e Angolo 670 di Salvi Fabrizio (produzione vendita di piadina e cassoni). A queste imprese si aggiungono 3 imprese che ricevono il contributo per il secondo anno di attività.
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • I 40 disobbedienti della scampagnata senza mascherina, Rosso: "Irresponsabili? No, siamo sani"

  • Tante classi in quarantena ed un morto, l'evoluzione del virus nel Cesenate

  • Parrucchieri, gommisti e spesa alimentare, il governo aggiorna le "faq": gli spostamenti ammessi

  • Preso in pieno all'incrocio, paura per un ciclista travolto da un'auto

  • Scende l'indice Rt in regione ma salgono i positivi nel Cesenate. Si piange un'altra vittima

  • Covid, il bollettino: 92 nuovi positivi nel Cesenate nelle ultime 24 ore. Un altro morto nell'area del Rubicone

Torna su
CesenaToday è in caricamento