menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

La tragedia del Top Gun cesenate: si cerca la scatola nera del caccia

Sono due le inchieste sull'incidente. Una aperta dalla Procura di Latina e coordinata dal sostituto procuratore Gregorio Capasso per disastro colposo e l'altra dalla stessa Aeronautica Militare

L'Aeronautica Militare, da una parte, e la Procura di Latina, dall'altra, proseguono nell'inchiesta sul tragico incidente aereo durante l'Airshow di Terracina costato la vita domenica scorsa al capitato dell'Aeronautica Militare, Gabriele Orlandi, 36 anni, in forza al Reparto Sperimentale di Volo di Pratica di Mare. In queste ore proseguono le ricerche della scatola nera dell'Eurofighter precipitato. Le operazioni, avviate lunedì e seguite dai sommozzatori dei vigili del fuoco e dalla Guardia Costiera, hanno portato a recuperare solo alcuni frammenti del caccia.

Il velivolo, al momento dell'impatto, è infatti esploso frantumandosi in pezzi che si sono dispersi in mare ad una profondità di diverse decine di metri. Per questa ragione le ricerche saranno ora seguite da personale specializzato e da una nave della Marina Militare, dotata di particolari apparecchiature in grado di scandagliare il fondale. Si tratta "Anteo", cosiddetta "l'innominabile" tra i militi della Marina, in quanto destinata al recupero di relitti e cadaveri. Il ritrovamento della scatola nera è fondamentale per comprendere la causa dell'incidente costato la vita al giovane capitano dell'Aeronautica. Quando la scatola nera verrà ritrovata, sarà dato probabilmente l'incarico ad un perito che ne dovrà analizzare i dati.

Sono due le inchieste sull'incidente. Una aperta dalla Procura di Latina e coordinata dal sostituto procuratore Gregorio Capasso per disastro colposo e l'altra dalla stessa Aeronautica Militare. Quest'ultima intanto ha lanciato un appello ai tanti spettatori presenti all'esibizione di domenica per condividere materiale fotografico e video, rivolgendosi direttamente alle forze dell'ordine.

Su delega del magistrato Capasso si è insediata intanto nella sede dell’Ufficio circondariale marittino di Terracina, una task force costituita da personale dei Vigili del Fuoco, dal nucleo sommozzatori della Guardia Costiera di Napoli e dal Comsubin della Marina Militare e dell’Aeronautica. L'Aeronautica ha inoltre voluto ringraziare, attraverso il sito istituzionale e la pagina Facebook, i cittadini che con migliaia di messaggi hanno "testimoniato  vicinanza e affetto". Risposte potrebbero arrivare anche dall'autopsia. Al termine la magistratura darà il nullaosta per le esequie.

Terracina è scossa. Sono numerosi le testimonianze d'affetto sulla pagina Facebook "Sei di Terracina se...". Per la giornata di sabato è stato proclamato il lutto cittadino. "Sono momenti difficili - scrive il sindaco Nicola Procaccini -. Siamo tutti molto provati, io per primo. Eppure dovremo imparare a convivere con il ricordo di ciò che è accaduto. Come prima cosa, abbiamo il dovere di commemorare il capitano Orlandi. Lo faremo con una manifestazione di raccoglimento. Gabriele sarà uno di noi, per sempre".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

CesenaToday è in caricamento