Razzia nello spogliatoio, la polizia individua i "baby-ladri" e recupera 12 cellulari e denaro

Una veloce attività d'indagine del Commissariato di Polizia di Cesena, diretto da Giorgio Di Munno, ha permesso di recuperare completamente la refurtiva

Una veloce attività d'indagine del Commissariato di Polizia di Cesena, diretto da Giorgio Di Munno, ha permesso di recuperare completamente la refurtiva, di consistente valore, e di denunciare i tre presunti responsabili di quella che è stata una vera e propria razzia ai danni di una squadra femminile in un impianto sportivo. Ricevuta la prima segnalazione intorno alle 19 di martedì, i poliziotti nel corso della serata avevano già risolto il caso e recuperato il maltolto. 

Il tutto è avvenuto nel pomeriggio di martedì. Ignoti ladri hanno fatto visita negli spogliatoi dello stadio di rugby di Sant'Egidio. All'interno c'erano i beni e gli effetti personali di numerose giocatrici che si stavano allenando. In un batter d'occhio sono stati rubati 12 telefoni cellulari, diversi dei quali Iphone di costo elevato (per migliaia di euro di valore) e denaro in contante per circa 350 euro. Una brutta sorpresa per le atlete che, scoperto l'ammanco, hanno avvisato la Polizia. Gli agenti di pattuglia hanno iniziato subito a lavorare su alcune testimonianze, arrivando nella casa di un sospetto. Questo, vedendosi messo alle strette, ha confessato il furto e indicato dove si trovavano i telefoni e il denaro rubato: 8 nella casa di un amico e gli altri 4 nell'abitazione di una terza persona.

Tutti e tre, sedicenni gravitanti come compagnie nella zona di Sant'Egidio, ma residenti in altre zone della città, sono stati denunciati dalla Procura dei Minorenni di Bologna per il reato di furto. I beni sono stati restituiti alle legittime proprietarie. 
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, sale il numero di positivi: nessun caso in Romagna, 19 in Emilia

  • Coronavirus, la decisione in Emilia-Romagna: asili nido, scuole e università chiuse fino al 1°marzo

  • Coronavirus, sale il numero dei contagi in Regione: c'è il primo caso in Romagna

  • Tragico epilogo nelle ricerche, trovato morto l'anziano scomparso a Pievesestina

  • Coronavirus, l'aggiornamento: 47 casi in Regione: a Rimini altri 2 contagi. Paziente partorisce bimbo non positivo

  • Psicosi da Coronavirus, supermercati presi d'assalto e file chilometriche alle casse

Torna su
CesenaToday è in caricamento