menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Razzia di scarpe, le indagini ricostruiscono la filiera: stanati finti corrieri

Secondo gli investigatori, i due fanno parte di una più vasta organizzazione criminale, specializzata in furti con lo stesso modus operandi e messi a segno in svariate località d'Italia

Sono accusati di aver rubato un centinaio di paia di scarpe in un noto calzaturificio di San Mauro Pascoli. I Carabinieri, al termine di un'articolata attività investigativa, hanno denunciato a piede libero con l'accusa di furto con destrezza due napoletani: si tratta di un quarantasettenne nullafacente, già noto alle forze dell'ordine per reati specifici, ed un trentottenne, noto per stupefacenti ed altro. Secondo gli investigatori, i due fanno parte di una più vasta organizzazione criminale, specializzata in furti con lo stesso modus operandi e messi a segno in svariate località d'Italia.

Il furto è stato commesso il 29 febbraio del 2016 ad opera di un falso corriere. Dalle indagini è emerso che gli stessi, risalivano la costa adriatica a bordo di furgoni presi a noleggio, contattando telefonicamente, con utenze attivate ad hoc, svariate attività commerciali/produttive di prodotti di pelletteria e calzaturieri. In particolare si spacciavano per corrieri incaricati del ritiro delle merci in partenza, chiedendo, con uno stratagemma, di anticipare la presa in consegna delle spedizioni a seguito di disponibilità di un vettore libero in zona. Nella circostanza è stato messo a segno un colpo da circa 25mila euro. Sono in corso ulteriori accertamenti su una serie di altri furti avvenuti in altre località del territorio nazionale.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Benessere

I 5 DPI più efficaci per contrastare il Covid-19

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

CesenaToday è in caricamento