rotate-mobile
Mercoledì, 8 Dicembre 2021
Cronaca Gatteo

Sacerdote derubato, la coppia davanti al giudice: entrambi negano l'aggressione

Entrambi hanno negato di aver aggredito il sacerdote. La ragazza ha riferito di una spinta

Sono stati convalidati gli arresti della coppia di giovani che domenica pomeriggio hanno compiuto un furto nella chiesa di Gatteo Mare. La giovane è stata sottoposta a fermo alcune ore dopo l'episodio, venendo trovata nella camera d'albergo dove alloggiava, nel riminese. Per questo motivo l'udienza di convalida dell'arresto si è tenuta nel tribunale di Rimini. Convalidato l'arresto anche per l'altro indagato, col giudice che ha disposto l'obbligo di dimora nel comune di Santa Maria Capua Vetere. Si tratta di un casertano già noto alle forze dell'ordine, arrestato tra la fine di aprile e l'inizio di maggio del 2017 per una serie di furti in abitazione a Roncofreddo. Entrambi hanno negato di aver aggredito il sacerdote. La ragazza (anche per lei l'obbligo di dimora nel comune casertano) ha riferito di una spinta. Entrambi erano riusciti ad introdursi in chiesa e a rubare circa 400 euro. Il sacerdote, invitandoli a desistere nel furto, li ha inseguiti. Nel frattempo, a seguito di una segnalazione al 112, è giunta una pattuglia dell'Arma dei Carabinieri, che hanno subito fermato l'uomo, mentre la donna è stata individuata poco più tardi.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sacerdote derubato, la coppia davanti al giudice: entrambi negano l'aggressione

CesenaToday è in caricamento