Fuga col piede di porco, inseguito e bloccato: potrebbe essere il ladro seriale del centro

L'intervento congiunto di Polizia e Carabinieri ha scongiurato che il colpo venisse messo a segno

La refurtiva

C'è il danno, ma non la beffa. Grazie al tempestivo intervento dei Polizia e Carabinieri è stato preso il responsabile di un tentativo di furto in un negozio del centro storico di Cesena. Nel mirino questa volta è finito "Eureka", il punto vendita di giocattoli in via Cesare Battisti 93. L'autore è un 29enne nigeriano, già noto alle forze dell'ordine. Gli investigatori dell'Arma, al comando del capitano Fabio Di Benedetto, stanno indagando per chiarire se l'extracomunitario sia il responsabile della serie di furti commessi recentemente nel centro storico.

La cattura

A chiedere l'intervento delle forze dell'ordine è stato un residente della zona, che ha notato il malvivente forzare la porta del negozio conun piede di porco. Dopo esser entrato all'interno ha arraffato il fondo cassa, circa 130 euro, per poi allontanarsi. In pochi istanti si sono materializzati Carabinieri e Polizia, con gli uomini dell'Arma impegnati già nella nottata in un servizio antifurto con ben cinque pattuglie a presidiare il territorio. Un passante ha indicato la via di fuga del ladro.

Un militare si è posto all'inseguimento, placcandolo in via Dei Molini. Il 29enne, oltre che esser trovato con i contanti, aveva con se un blocchetto di biglietti dell'autobus, rubati nella tabaccheria Sintucci, una delle tante attività prese di mira tra fine ottobre ed inizio novembre. E non si esclude che dietro le varie scorribande possa esserci proprio il nigeriano. Mentre proseguono le indagini, il ladro sabato mattina comparirà davanti al giudice per l'udienza di convalida.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ristoranti d'eccellenza: le stelle Michelin brillano ancora su Cesenatico

  • Boom di nuovi casi, il virus raggiunge il picco nel Cesenate. Morta una donna

  • La Regione allenta le misure anti-Covid, la nuova ordinanza valida fino al 3 dicembre

  • Prima vittima del Covid nel comune, il sindaco: "Profonda tristezza e sconforto"

  • Bonaccini: "La regione resta 'arancione' ma negozi riaperti già da domenica"

  • "Siano riconosciuti gli esiti dei tamponi rapidi per lo stato di malattia dei lavoratori"

Torna su
CesenaToday è in caricamento