Martedì, 23 Luglio 2024
Cronaca Cesenatico

Furto in Comune, il sindaco: "Solo un cellulare e una fotocamera, non documenti"

Il furto in municipio dello scorso mese di marzo, a Cesenatico, ha avuto come refurtiva un cellulare, una macchina fotografica e poco contante. A diversi giorni dalla pubblicazione della notizia di un incursione dei ladri arriva la comunicazione del sindaco

Il furto in municipio dello scorso mese di marzo, a Cesenatico, ha avuto come refurtiva un cellulare, una macchina fotografica e poco contante. A diversi giorni dalla pubblicazione della notizia di un incursione dei ladri nel Comune cesenaticense arriva la comunicazione del sindaco. Si temeva, in particolare, un furto su commissione di documenti di natura urbanistica. In Comune, infatti, vengono conservati progetti e appunti necessari per le autorizzazioni.

Il Segretario Generale Pamela Costantini spiega i contenuti della denuncia presentata alla Polizia Municipale: “Non c'è stato furto di documentazione depositata presso il mio ufficio e di altri uffici comunali. La denuncia di furto è stata formalmente presentata solo ed esclusivamente con riferimento a una somma di denaro (160 circa) oltre a un cellulare di servizio ed una macchina fotografica, oltre che per i danneggiamenti di porte interne alla sede municipale. Nessun furto di documentazione è stato accertato dagli uffici comunali”.

Sulla questione, dal punto di vista politico, interviene anche il sindaco Roberto Buda: “Come al solito si cerca di alzare un gran polverone anche dove non ce n'è motivo. Non è stato rubato alcun documento ma un cellulare, 160 euro ed una macchina fotografica. Il PD (che a riguardo ha presentato un'interpellanza in Consiglio, ndr) cerca di strumentalizzare ogni cosa pur di raccogliere consenso e voti. Non mi piace il clima che si vuole creare. Il tentativo poi di paragonare questo furto con quello dei PC è a dir poco ridicolo”.

“Vorrei ricordare, a coloro che sembra se lo siano dimenticato, che i PC rubati erano di scarso valore ma erano assegnati ad importanti figure amministrative della vecchia amministrazione. I PC poi sono stati rubati proprio in corrispondenza del cambio di amministrazione. Perché allora il PD diffonde notizie false senza neppure informarsi? La risposta io la so e mi sa che in questo ultimo anno di amministrazione dovrò abituarmi a questo atteggiamento. E' questo il modo con cui vogliono ritornare al potere? Sono certo che la gente di Cesenatico non lo condivide”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Furto in Comune, il sindaco: "Solo un cellulare e una fotocamera, non documenti"
CesenaToday è in caricamento