Domenica, 19 Settembre 2021
Cronaca Cesenatico

Mettono a segno dei furti: le indagini dei Carabinieri portano a due denunce

Sono due le persone denunciate a piede libero con l'accusa di furto aggravato al termine di distinte attività investigative

E' di due denunce a piede libero per furto aggravato il bilancio dei controlli finalizzati a contrastare i reati contro il patrimonio svolti dai Carabinieri di Cesenatico. Una sessantatreenne incensurata, residente nel perugino, è ritenuta responsabile di un furto di cosmetici (un fard e un lucidalabbra) e un paio di orecchini di bigiotteria commesso il 30 giugno scorso in una nota profumeria in viale Carducci, a Cesenatico. Gli articoli erano stati nascosti all'interno della propria borsa mentre il negoziante era intento ad eseguire un pagamento, per suo conto, per altri prodotti acquistati. Gli stessi militari, a conclusione di indagini, hanno denunciato per furto aggravato un cinquantatreenne, residente a Gambettola, coniugato, con un precedente specifico (furto presso un’isola ecologica di Bertinoro) e guida in stato di ebbrezza. L'uomo è accusato di aver rubato un computer portatile al centro raccolta rifiuti in via Mesolino di Cesenatico, commesso dopo aver rotto una finestra laterale dell'ufficio.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Mettono a segno dei furti: le indagini dei Carabinieri portano a due denunce

CesenaToday è in caricamento