Mettono a segno dei furti: le indagini dei Carabinieri portano a due denunce

Sono due le persone denunciate a piede libero con l'accusa di furto aggravato al termine di distinte attività investigative

E' di due denunce a piede libero per furto aggravato il bilancio dei controlli finalizzati a contrastare i reati contro il patrimonio svolti dai Carabinieri di Cesenatico. Una sessantatreenne incensurata, residente nel perugino, è ritenuta responsabile di un furto di cosmetici (un fard e un lucidalabbra) e un paio di orecchini di bigiotteria commesso il 30 giugno scorso in una nota profumeria in viale Carducci, a Cesenatico. Gli articoli erano stati nascosti all'interno della propria borsa mentre il negoziante era intento ad eseguire un pagamento, per suo conto, per altri prodotti acquistati. Gli stessi militari, a conclusione di indagini, hanno denunciato per furto aggravato un cinquantatreenne, residente a Gambettola, coniugato, con un precedente specifico (furto presso un’isola ecologica di Bertinoro) e guida in stato di ebbrezza. L'uomo è accusato di aver rubato un computer portatile al centro raccolta rifiuti in via Mesolino di Cesenatico, commesso dopo aver rotto una finestra laterale dell'ufficio.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • I 40 disobbedienti della scampagnata senza mascherina, Rosso: "Irresponsabili? No, siamo sani"

  • Scampagnata al Fumaiolo: "La libertà ha un prezzo più alto delle multe, continueremo ad incontrarci"

  • Tante classi in quarantena ed un morto, l'evoluzione del virus nel Cesenate

  • Parrucchieri, gommisti e spesa alimentare, il governo aggiorna le "faq": gli spostamenti ammessi

  • Preso in pieno all'incrocio, paura per un ciclista travolto da un'auto

  • Scende l'indice Rt in regione ma salgono i positivi nel Cesenate. Si piange un'altra vittima

Torna su
CesenaToday è in caricamento