"Il palo ci ha visto e sono fuggiti, dell'oro sono rimaste solo le scatoline: la paura è tanta"

Domenica pomeriggio i "soliti ignoti" hanno colpito in una casa singola in pieno centro. La proprietaria: "Per fortuna non c'era nessuno in casa"

"C'era anche il cellulare e il portatile a vista, ma non li hanno nemmeno toccati. Mentre l'oro l'hanno selezionato con grande cura. Mi hanno lasciato le scatoline, la bigiotteria l'hanno messa da una parte e si sono portati via solo le cose di valore. Sapevano bene cosa prendere": è il commento della proprietaria di casa che si è vista derubata la scorsa settimana nella sua casa di via Cesare Battisti.

Chi subisce un furto in casa, al di là del danno materiale, subisce una ferita nell'animo molto profonda, difficile da rimarginare. L'essere stati violati nella propria intimità, vedere le proprie cose maneggiate, buttate a terra, calpestate, non è semplice da scordare. "La paura ora è tanta - aggiunge la proprietaria - sicuramente metterò altre grate alle finestre, penserò anche a un sistema di allarme. E per fortuna non c'era nessuno in casa. Farò tutto il possibile perché non riaccada, non si è mai pronti per una sorpresa così brutta". 

Questa famiglia in via Cesare Battisti è stata colpita da ladri scalatori, che agiscono in pieno centro e con grande velocità, ma soprattutto che scelgono le zone dove c'è più confusione probabilmente per confondersi meglio e non dare nell'occhio. Colpiscono non appena fa buio, anche nel tardo pomeriggio. La scorsa settimana erano stati visti arrampicarsi nella zona delle mura, vicino al monumento dei caduti. L'attenzione di qualcuno li aveva scoraggiati e fatti scappare. La scorsa domenica pomeriggio, invece, sono riusciti a entrare in una casa singola in via Cesare Battisti, pieno centro, arrampicandosi a una grondaia e salendo su una tettoia. Una serie di movimenti che, comunque, nonostante fosse un orario tra le 17 e le 19, non sono stati notati da nessuno.

Conclude la prorietaria: "Siamo usciti usciti pensando di fare ritorno prima di quanto poi siamo rimasti effettivamente fuori, alle 19 abbiamo parcheggiato davanti casa e soiamo rimasti qualche minuto in auto. Sono convinta che il "palo" ci abbia visti e abbia dato l'allarme all'interno perché una volta rientrati abbiamo trovato il piano delle camere tutto sottosopra, rovistato in modo minuzioso, mentre la sala, studio e cucina non sono stati nemmeno toccati. Si sono fermati anche davanti alle porte di ferro che portano a un negozio al piano terra. Ma soprattutto quello che questa banda di ladri scalatori cerca sono soldi e oro".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Governo al lavoro per un nuovo Dpcm, si pensa a coprifuoco e altri limiti per i locali

  • Finisce l'incubo per la famiglia, dopo l'appello a "Chi l'ha visto" ritrovata la 17enne scomparsa

  • Ore di ansia per la famiglia, si moltiplicano gli appelli per una 17enne scomparsa: ma c'è il lieto fine

  • Si lascia cadere nella notte dal Ponte vecchio: recuperato il cadavere nel Savio

  • La palestra sfida il Dpcm: "Resto aperto, i clienti sono venuti ai corsi come un normale lunedì"

  • Nuovo dpcm, è un mini lockdown: ristoranti chiusi alle 18. Stop per cinema, palestre e teatri

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
CesenaToday è in caricamento