menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Un esempio di borsa schermata

Un esempio di borsa schermata

Per beffare l'anti-taccheggio usano la borsa schermata: ladri presi in castagna

Martedì i militari dell'Aliquota Radiomobile hanno arrestato un peruviano di 24 anni, irregolare sul territorio nazionale e già noto alle forze dell'ordine per vari reati

E' di un arresto e tre denunce il bilancio di una serie di controlli svolti dai Carabinieri nell'area del centro commerciale "Romagna Shopping Valley" di Savignano. Martedì i militari dell'Aliquota Radiomobile hanno arrestato un peruviano di 24 anni, irregolare sul territorio nazionale e già noto alle forze dell'ordine per vari reati. L'individuo, usando una borsa schermata, era riuscito a rubare due profumi dal valore di crica 200 euro (refurtiva recuperata e restituita). Dagli accertamenti è risultato inottemperante ad un provvedimento di espulsione da parte della Questura di Forlì-Cesena, con intimazione a lasciare il territorio nazionale entro 10 giorni, motivo per il quale è stato denunciato. Con l'accusa di furto aggravato è stato condannato a cinque mesi e quattro giorni di reclusione (pena sospesa), oltre al pagamento di 300 euro di multa. Al termine dell'udienza di convalida e condanna e tornato in libertà.

I militari di Savignano sul Rubicone, al termine di un'attività investigativa, hanno denunciato in stato di libertà per furto aggravato una romena trentatreenne, domiciliata in Genova. La stessa, all’interno di un noto negozio di abbigliamento, ha rubato capi, eludendo il sistema antitaccheggio con una borsa scheramata. La refurtiva, del valore di circa 450 euro, è stata recuperata e restituita all’avente diritto. Nel mirino degli uomini dell'Arma di Gambettola sono invece finiti due ucraini, un ventunenne ed un quarantenne, il primo residente a Cesenatico e il secondo a Rimini e già noto alle forze dell'ordine, per aver rubato generi alimentari per un valore di 100 euro. Anche in questo caso la refurtiva è stata recuperata, mentre i ladri dovranno rispondere dell'accusa di furto aggravato in concorso.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Una ricetta romagnola semplice e genuina: la spoja lorda

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

CesenaToday è in caricamento