Furti e spaccate, summit delle forze dell'ordine: massima priorità per la Confcommercio

L’evento si terrà martedì a partire dalle 10.30 nella chiesa dei Servi di Forlimpopoli e l’apertura dei lavori avrà luogo con la diretta streaming con Confcommercio Imprese per l’Italia

Un summit delle forze dell’ordine e politiche territoriali per fare il punto sulla sicurezza e la sua tutela, in una fase di generale preoccupazione per furti, rapine, spaccate, spaccio e altri crimini a danno di persone, imprese e cose. Assume questa attualissima declinazione, legata alla madre delle priorità per la convivenza civile e la coesione sociale, la tradizionale Giornata annuale di Confcommercio "Legalità mi piace" che si celebra martedì a livello nazionale con le ramificazioni in tutto il territorio. L’iniziativa viene promossa ogni anno da Confcommercio Imprese per l'Italia come forma di lotta e contrasto di ogni fenomeno di abusivismo e concorrenza sleale praticato contro il mondo imprenditoriale o all'interno di esso.

“Quest’anno - spiega il presidente dell’Unione di Forlì-Cesena di Confcommercio Corrado Augusto Patrignani - nel corso della manifestazione che si terrà alla chiesa dei Servi a Forlimpopoli la nostra Unione provinciale Confcommercio di Forlì-Cesena presenterà i risultati di una indagine sulla percezione e l’esperienza che hanno della sicurezza territoriale 400 imprese provinciali, duecento forlivesi e altrettante cesenati. L’auditorio a cui la illustreremo è di grande importanza e livello e siamo certi che il momento di confronto avrà ricadute positive. I crimini, anche nel nostro territorio, ai danni di cittadini e imprese ,sono tanti e anche il settore delle piccole imprese è seriamente preoccupato".

L’evento si terrà martedì a partire dalle 10.30 nella chiesa dei Servi di Forlimpopoli e l’apertura dei lavori avrà luogo con la diretta streaming con Confcommercio Imprese per l’Italia per la  presentazione dei dati della indagine Eurisko-Confcommercio su come sono cambiati i fenomeni criminali (furti, rapine, estorsioni, usura, contraffazione, abusivismo) e quantifica il danno economico per le imprese del commercio e dei pubblici esercizi.  Sul tema delle estorsioni ci sarà una testimonianza inedita di un imprenditore. Interverrà il presidente di Confcommercio, Carlo Sangalli. Chiuderà i lavori il ministro dell'Interno, Marco Minniti.

La successiva tavola rotonda nella chiesa dei Servi di Forlimpopoli verrà aperta dal presidente di Confcommercio Imprese per l’Italia Forlì Roberto Vignatelli, dopodiché Orma Comunicazione presenterà i dati dell’indagine “Percezione di sicurezza nelle imprese nella provincia di Forlì- Cesena realizzata da Confcommercio Forlì-Cesena. Seguiranno gli interventi del Prefetto di Forlì-Cesena, Fulvio Rocco de Marinis; del vicesindaco del Comune di Forlì Lubiano Montaguti; del sindaco del Comune di Cesena Paolo Lucchi; del questore di Forlì-Cesena Loretta Bignardi; del comandante Provinciale dei Carabinieri, col. Luca Politi; di un rappresentante della Guardia di Finanza, del tenente di Vascello Capitaneria di Porto di Cesenatico Roberta Di Donna. Le conclusioni saranno tenute dal presidente Confcommercio Patrignani. Moderatori saranno Marco Bilancioni e Emanuele Chesi, capi-servizio delle redazioni del Resto del Carlino rispettivamente di Forlì e di Cesena.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Boom di nuovi casi, il virus raggiunge il picco nel Cesenate. Morta una donna

  • Prima vittima del Covid nel comune, il sindaco: "Profonda tristezza e sconforto"

  • Non si fermano i lutti, si piange un'altra vittima del virus. Positivi in lieve calo

  • Covid, il bollettino: 92 nuovi positivi nel Cesenate nelle ultime 24 ore. Un altro morto nell'area del Rubicone

  • Bonaccini: "Emilia Romagna arancione? Curioso. Per Natale valutiamo aperture"

  • La regione verso il "giallo" ma Bonaccini avverte: "Dobbiamo evitare una terza ondata"

Torna su
CesenaToday è in caricamento