Ladri nella casa di cura: colpiscono di notte e rubano dagli armadietti dei pazienti

E' accaduto una decina di giorni fa nelle camere dei degenti. Qualcuno in orario notturno si è intrufolato nelle stanze

Furti negli armadietti dei pazienti della casa di cura Malatesta Novello. Ormai lo sappiamo che non c'è pace da nessuna parte e i ladri si materializzano quando meno ci si aspetta e infatti capita sempre più spesso anche in luoghi come chiese, ospedali o case di cura. Già è riprovevole rubare ma farlo quando la vittima, in convalescenza dopo un intervento o in situazioni critiche di salute, è indifeso e vulnerabile, lo è ancora di più. E' accaduto una decina di giorni fa nelle camere dei degenti. Qualcuno in orario notturno si è intrufolato nelle stanze, sfuggendo al controllo del personale in servizio, e, con grande abilità e astuzia, ha portato via cellulari, portafogli con documenti e soldi e altri beni preziosi dei pazienti. Brutto risveglio per i degenti che quando hanno avuto bisogno di chiamare un parente o acquistare una bottiglia d'acqua si sono accorti che nel loro cassetto non erano più riposti portafogli e cellulari. Dopo aver denunciato l'accaduto la speranza delle vittime è di rientrare in possesso almeno dei documenti personali. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Prima vittima del Covid nel comune, il sindaco: "Profonda tristezza e sconforto"

  • Non si fermano i lutti, si piange un'altra vittima del virus. Positivi in lieve calo

  • Covid, il bollettino: 92 nuovi positivi nel Cesenate nelle ultime 24 ore. Un altro morto nell'area del Rubicone

  • Scende l'indice Rt in regione ma salgono i positivi nel Cesenate. Si piange un'altra vittima

  • Medicina, moda e ricerca: le tre eccellenze cesenati per il premio Malatesta Novello

  • La regione verso il "giallo" ma Bonaccini avverte: "Dobbiamo evitare una terza ondata"

Torna su
CesenaToday è in caricamento