Spaccata al negozio di telefonia e furti di bici: preso il ladro, è in carcere

Verso la fine del mese di marzo l’uomo è stato rintracciato a Roma, dove è stato tratto in arresto dal personale del Commissariato di San Lorenzo

Il negozio preso di mira

E' accusato di aver commesso due furti in abitazione un altro in un negozio. Al termine di un'attività investigativa, i Carabinieri di Cesenatico hanno individuato il responsabile: si tratta un trentenne senegalese, in Italia senza fissa dimora e già nota alle forze dell'ordine. Il 20 novembre scorso era stato tratto in arresto in flagranza per furto in concorso. A seguito del provvedimento la Procura aveva disposto nei suoi confronti il divieto di dimora nella Provincia di Forlì-Cesena.

I furti

Nel primo caso, il 10 febbraio aveva rubato in un'abitazione due biciclette, poi recuperate e restituite alla legittima proprietaria per un valore complessivo di 300 euro. Inoltre, nella tarda serata del 21 febbraio scorso, insieme ad un'altra persona in corso di identificazione, ha rubato altre due bici in un altro abitazione, parcheggiate nel corridoio dell’appartamento, con un danno a 250 euro circa. All’esito delle indagini, inoltre, l’uomo è stato ritenuto responsabile, alle prime luci dell’alba del 30 gennaio scorso, in via Roma, di una spaccata in un negozio di telefonia, del furto di tre telefoni cellulari.

Lo stesso, identificato all’inizio del mese di febbraio in un affittacamere della zona Ponente di Cesenatico, nell’ambito dei consueti e periodici controlli agli alloggiati nel territorio , è risultato inottemperante al divieto di dimora nella Provincia di Forlì-Cesena dopo l'arresto del 20 novembre scorso. Per questo è stato segnalato dai Carabinieri di Cesenatico alla magistratura, che ha emesso un'ordinanza di custodia cautelare in carcere. Verso la fine del mese di marzo l’uomo è stato rintracciato a Roma, dove è stato tratto in arresto dal personale del Commissariato di San Lorenzo.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, sale il numero di positivi: nessun caso in Romagna, 19 in Emilia

  • Coronavirus, la decisione in Emilia-Romagna: asili nido, scuole e università chiuse fino al 1°marzo

  • Coronavirus, sale il numero dei contagi in Regione: c'è il primo caso in Romagna

  • Tragico epilogo nelle ricerche, trovato morto l'anziano scomparso a Pievesestina

  • Coronavirus, l'aggiornamento: 47 casi in Regione: a Rimini altri 2 contagi. Paziente partorisce bimbo non positivo

  • Psicosi da Coronavirus, supermercati presi d'assalto e file chilometriche alle casse

Torna su
CesenaToday è in caricamento