Furti in casa, due nomadi di cui uno minorenne scovati dai carabinieri

Le indagini proseguono al fine di verificare ulteriori eventuali furti commessi in zona da parte della banda.

Furono arrestati in flagranza di reato lo scorso gennaio dopo aver commesso un furto in un'abitazione a Gattolino di Cesena. Nuovi guai per due nomadi, un 27enne senza fissa dimora ed un minorenne (quasi diciottenne), quest'ultimo residente in un campo nomadi di Roma ed attualmente recluso nell’Istituto Penale Minorile di Bologna. I Carabinieri della stazione di San Mauro Pascoli li hanno denunciati al termine di un'attività investigativa per un tentativo di furto commesso in un'abitazione. Il maggiorenne dovrà rispondere anche dell'accusa di favoreggiamento.

I minuziosi accertamenti eseguiti, infatti, hanno permesso di individuarli come autori di un tentativo di furto commesso con un complice ancora in fase di identificazione, verso la fine dello scorso mese di gennaio, in un’abitazione di via Fellini, a San Mauro Pascoli. Gli stessi, giunti in Romagna a bordo di una Renault Clio noleggiata nella Capitale, furono messi in fuga a causa dell’arrivo dei vicini di casa della vittima. I militari verificarono era stata forzata una porta, ma per fortuna i malviventi non erano riusciti a penetrare all'interno. Le indagini proseguono al fine di verificare ulteriori eventuali furti commessi in zona da parte della banda.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Il tir va troppo piano e insospettisce la polizia stradale, multato "furbetto" del cronotachigrafo

  • E45, in 5 in auto multati dalla Polizia stradale. 26 sanzioni anche per gli amici che arrivano in caserma

  • Ondata di furti nella notte, l'intera frazione sotto choc: sottosopra una decina di case

  • Emilia Romagna a rischio zona rossa automatica, Bonaccini frena: "Quel limite non passerà"

  • Il Covid continua ad uccidere nel Cesenate: 5 morti e 132 nuovi contagi

  • Disobbedienza civile dei ristoranti, apertura nonostante il blocco: anche a Cesena la protesta

Torna su
CesenaToday è in caricamento