Giovanissimi esperti in furti in villa: arrestati dalla Squadra Mobile

Giovedì, tra Cesenatico e Longiano, l'ultima razzia. A catturarli gli agenti della Squadra Mobile di Forlì, diretti da Claudio Cagnini, coadiuvati dal personale delle Volanti e dell'Ufficio Prevenzione Crimine di Bologna

Saltavano da un comune all’altro della Romagna per svaligiare ville. Colpi di una precisione chirurgica, che aveva permesso loro di intascarsi gioielli, orologi, ma anche computer, tv e videogames e dileguarsi con berline di grossa cilindrata. Giovedì, tra Cesenatico e Longiano, l’ultima razzia. A catturarli gli agenti della Squadra Mobile di Forlì, diretti da Claudio Cagnini, coadiuvati dal personale delle Volanti e dell’Ufficio Prevenzione Crimine di Bologna.

Le manette sono scattate per tre cugini operai incensurati albanesi di 21 anni, arrivati in Italia da piccoli. Sono stati bloccati mentre stavano rincasando a Meldola, dove abitano con i genitori di uno dei tre. Le accuse formalizzate dal pm Filippo Santangelo sono di flagranza di furto in abitazione continuato, resistenza a pubblico ufficiale e danneggiamento aggravato. Il terzetto, bloccato da diverse pattuglie nel centro di Meldola in viale Roma, ha tentato la fuga, speronando una “pantera”.

“Gli arresti sono frutto di uno sforzo investigativo svolto dalla Squadra Mobile, che, unito allo sforzo di prevenzione ha permesso di individuare due auto sospette – ha esordito Cagnini -. In particolare si trattava di una “Opel Tigra” gialla, di loro proprietà, e di una Bmw Serie 5, quest’ultima rubata nel ravennate a alla quale i tre avevano sostituito la targa con una rubata ai primi di ottobre in un furto in un’abitazione commesso a San Vittore, nel cesenate”.

Giovedì i poliziotti hanno seguito attentamente i movimenti della Tigra. Sono stati attimi di forte concitazione. Perché c’era allo stesso tempo la necessità di garantire la sicurezza degli altri automobilisti in caso di fuga. Fortunatamente tutto è filato liscio. I tre, forse per non dare troppo nell’occhio, si sono spinti prima a Cesenatico e quindi a Longiano. A razzia completata si sono alternati tra la Opel e la Bmw, evitando tutte le strade principali.

Giunti a Meldola, intorno alle 22, i malviventi si sono trovati davanti a sé un muro di pantere della Polizia in viale Roma. La retromarcia ingranata per speronare una pattuglia è stata inutile. Mani in alto, sono stati costretti ad abdicare. Nelle tasche è spuntata buona parte della refurtiva, subito riconosciuta e riconsegnata ai proprietari. Nell’auto c’erano gli attrezzi del mestiere: da un mazza da baseball al tradizionale piede di porco, dal cacciaviti a chiavi inglesi.

Nel corso della perquisizione domiciliare sono spuntati oggetti in oro, come orologi o accendini d’epoca, ma anche cellulari, un pc portatile, un monitor a schermo piatto, a diversi orologi di svariate marche. Recuperata anche una lussuosa Jaguar rubata a Russi, che sarebbe servita in sostituzione della Bmw per i colpi, ed una moto Yamaha “600”. Il tutto per un bottino di circa 150mila euro. All’appello mancano due auto di cui sono state trovate le chiavi.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Alcuni degli oggetti fanno parte di una serie di razzie commessi tra il 4 e il 5 settembre nella zona di Pievequinta. I tre, nonostante l’età, erano autentici professionisti. Già prima dei furti comunicavano solamente attraverso walkie talkie, prendendo così tutte le cautele del caso. L’operazione è stata applaudita dal Questore Antonino Cacciaguerra, che si è detto “compiaciuto non solo perché la popolazione è sensibile al fenomeno dei furti, ma perché frutto di un’attività coordinata”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La Dea Bendata in città, azzecca la combinazione esatta: vince un milione con un euro

  • Tonina Pantani al Giro: "Si è celebrata solo la Nove Colli, sembra quasi che diamo fastidio"

  • Colto da un infarto sull'E45: sbatte contro il new jersey e muore

  • Coronavirus, nuova impennata di casi nel Cesenate: la mappa dei nuovi contagi

  • Coronavirus, nuova impennata di contagi: 23 casi nel cesenate e cinque decessi in regione

  • Violento scontro frontale sulla via Emilia, l'auto finisce nel fosso e traffico in tilt

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
CesenaToday è in caricamento