menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Fratelli d'Italia all'attacco: "Baby gang in azione al Mercato coperto già da un anno"

"L'assessore alla sicurezza Ferrini ammette l'esistenza del fenomeno delle baby gang nella nostra città. Io, con i miei occhi, vedo questi ragazzini da almeno un anno "

"L'assessore alla sicurezza Ferrini ammette l'esistenza del fenomeno delle baby gang nella nostra città. Io, con i miei occhi, vedo questi ragazzini da almeno un anno aggirarsi nella zona del Mercato coperto e, interessandomi alla questione, sono venuto a sapere che, quando redarguiti durante una delle tante scorribande, con sprezzo dell'autorità si sono permessi addirittura di fare il gesto del tagliagole": è la presa di posizione del coordinatore di Fratelli d'Italia di Cesena Franco Montanari, sul fenomeno delle bande giovanili moleste in centro storico.

Attacca Montanari: "Questa è la realtà, ed è angosciante perché se c'è una cosa che l'assessore Ferrini omette di dichiarare a noi cittadini è l'origine esogena del fenomeno. Questi ragazzetti sono di origine africana, li ho visti con i miei occhi e voglio sperare che sia l'unica banda perché se ce ne fossero altre la situazione sarebbe ancor più preoccupante. La soluzione pensata dall'assessore è quella, banale e non risolutiva, di mettere a libro paga dei contribuenti altre forze dell'ordine coadiuvate da vigilanti privati, a spese di quelle stesse imprese che ne necessitano e che già sono colpite da una tassazione insopportabile. Il problema va risolto alla radice, lo ribadiamo nuovamente con forza: non è vessando ulteriormente i contribuenti che si risolve una situazione come questa. Quando l'Italia era risparmiata da un'immigrazione proveniente da paesi del terzo mondo - ed io quell'Italia la ricordo bene - questi fenomeni erano assenti, Cesena era una città diversa, un paradiso in terra".

"Questo decadimento sociale noi di Fratelli d'Italia lo ripudiamo, non lo accetteremo mai, e nessuno ci venga a raccontare, nel caso, che gli interessati hanno cittadinanza italiana. Le cittadinanze si concedono e, se immeritate, si revocano anche. Ora, che il ministro degli interni è del Partito Democratico, l'assessore scriva alla Lamorgese - anche se immaginiamo sia molto impegnata a tenere i porti spalancati - per chiedere un bel decreto di espulsione per gli interessati", conclude Montanari.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

CesenaToday è in caricamento