rotate-mobile
Giovedì, 19 Maggio 2022
Cronaca Savignano sul Rubicone

Dal Piemonte alla Romagna per coronare il sogno di aprire una pizzeria con il fratello

E' la storia di Edoardo e Francesco Ferrarino, due fratelli piemontesi di 27 e 36 anni che hanno deciso di trasferirsi in Romagna e di avviare il locale che da tanti anni sognavano di aprire

Dopo anni di lavoro in cucine, ristoranti e bar hanno deciso di coronare il loro sogno e di aprire una pizzeria insieme. E' la storia di Edoardo e Francesco Ferrarino, due fratelli piemontesi di 27 e 36 anni che hanno deciso di trasferirsi in Romagna e di avviare il locale che da tanti anni sognavano di aprire. E lo hanno fatto aprendo 'Benny Pizza', pizzeria al taglio sulla via Emilia ovest a Savignano. Un sogno con tanti ostacoli però: innanzitutto il Covid, dal momento che hanno deciso di aprire proprio nel periodo dell'inizio della pandemia.

"Mio fratello Francesco ha deciso di aprire proprio quando è scoppiata la pandemia - spiega Edoardo - E' arrivato in Romagna 12 anni fa per lavoro e non è più tornato, si è trovato bene e ha avuto una figlia, Benedetta, alla quale ha dedicato il nome del locale. Tutta la nostra famiglia è sempre stata nel settore della ristorazione, anche il nostro terzo fratello è cuoco e io da quando avevo 14 anni ho iniziato a lavorare in pizzerie, bistrot, bar, hotel, ristoranti, specializzandomi proprio nelle pizze. Abbiamo sempre avuto il sogno di aprire qualcosa insieme, così quando ha deciso di aprire una pizzeria a Savignano mi sono trasferito qui per aiutarlo e per coronare questo sogno. Certo il periodo non è dei migliori... Prima il lockdown e le restrizioni sugli spostamenti, adesso il caro bollette e il caro materie prime. Non so cosa possa venire dopo! - ride - Se ce la facciamo a superare questo periodo possiamo affrontare di tutto!".

La pizza proposta dai due fratelli è una pizza particolare, non facile da trovare in zona. "Ho sempre avuto la passione per la pizza e volevamo proporne una che fosse diversa dal solito per caratteristiche di impasto e gusti - continua il pizzaiolo - Utilizziamo un impasto lievitato 72 ore e con l'80% di idratazione, cosa che rende la pizza molto leggera, digeribile, friabile e croccante. Una pizza alla pala romana un po' stile Bonci. Anche per quanto riguarda gli ingredienti cerchiamo di collaborare il più possibile con le realtà locali, ad esempio utilizzando i formaggi di Quid Rodosio di Savignano e la salsiccia della macelleria Delvecchio di Cesena".

A breve la pizzeria lancerà anche una nuova pizza con impasto 100% bio: "Lo sto ancora studiando bene - spiega Edoardo - Collaboreremo con il Molino Pransani di Sogliano che fa agricoltura biologica e ogni settimana, per un giorno, proporremo pizze con impasto al 100% biologico. Una volta non si faceva caso a queste cose, adesso c'è più attenzione su quello che mangiamo. C'è molto studio dietro alle nostre pizze, ma ne vale la pena: chi ama la pizza e fa caso a quello che mangia, non accontentandosi di una pizza qualunque, sente la differenza".

pizz-2

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Dal Piemonte alla Romagna per coronare il sogno di aprire una pizzeria con il fratello

CesenaToday è in caricamento