Paese schiacciato tra due frane: situazione critica a Ranchio

La strada si è aperta circa due chilometri dopo l'abitato di Ranchio, rendendo impossibile quindi il transito delle auto e dei pedoni anche verso la montagna

Non c'è pace per gli abitanti di Ranchio. Dopo la frana che lunedì aveva chiuso la provinciale verso Borello, allungando gli spostamenti dei residenti (sia verso Mercato, Sarsina che Cesena) di parecchi chilometri, nella nottata tra giovedì e venerdì se n'è aperta un'altra ancora più grande dell'altra. Lo smottamento riguarda la strada che da Ranchio porta a Civorio. La strada si è aperta circa due chilometri dopo l'abitato di Ranchio, rendendo impossibile quindi il transito delle auto e dei pedoni anche verso la montagna. Praticamente Ranchio è schiacciata tra due frane, una verso la pianura e l'altra verso la montagna. Non c'è da stare allegri visto che per il fine settimana è prevista una nuova e intensa perturbazione. Si auspica che i disagi, ora superabili a fatica, non diventino insormontabili. Altri smottamenti sono segnalati in tutto l'entroterra della Valle del Savio, in particolar modo a Mercato Saraceno, e nella vallata del Rubicone.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Non si fermano i lutti, si piange un'altra vittima del virus. Positivi in lieve calo

  • Covid, il bollettino: 92 nuovi positivi nel Cesenate nelle ultime 24 ore. Un altro morto nell'area del Rubicone

  • Prima vittima del Covid nel comune, il sindaco: "Profonda tristezza e sconforto"

  • Scende l'indice Rt in regione ma salgono i positivi nel Cesenate. Si piange un'altra vittima

  • Medicina, moda e ricerca: le tre eccellenze cesenati per il premio Malatesta Novello

  • La regione verso il "giallo" ma Bonaccini avverte: "Dobbiamo evitare una terza ondata"

Torna su
CesenaToday è in caricamento