Borello sotto la storica minaccia della frana, nuovi lavori per 730mila euro

Nella zona di Borello arriverà oltre un milione di euro per mettere a posto due frane: la prima quella di Montevecchio è da un anno che sta creando apprensione tra i residenti della zona, la seconda minaccia Borello quasi da novant'anni. Ecco gli interventi

Nella zona di Borello arriverà oltre un milione di euro per mettere a posto due frane: la prima quella di Montevecchio è da un anno che sta creando apprensione e timori tra i residenti della zona, la seconda minaccia Borello quasi da novant'anni. Ecco gli interventi decisi:

FRANA DI MONTEVECCHIO. Sono due gli interventi in fase di progettazione. Il primo si riferisce al consolidamento della frana di Montevecchio per un importo di 300.000 euro. I volumi di terreno complessivamente coinvolti dal movimento franoso sono dell’ordine di 350.000 mc. L’obiettivo dell’intervento di progetto è quello di ridurre il rischio di frana attraverso la realizzazione di briglie in terra battuta progettate come opere di contenimento per suddividere e parzializzare le spinte dei terreni del corpo di frana, realizzazione di drenaggi profondi in trincea a tergo delle briglie per ridurre le sovra-pressioni interstiziali drenando il detrito saturo che spinge sulle opere; regimazione delle acque superficiali per ridurre i deflussi e le infiltrazioni di acqua nell’area in dissesto, rinverdimenti ed opere antierosive. E’ stato appena completato il progetto esecutivo completato e sono state avviate procedure le appalto, con l’intento di arrivare all’affidamento entro dicembre e far partire i lavori entro il gennaio 2015

FRANA DI BORELLO. Il secondo intervento previsto riguarda il consolidamento del movimento franoso a Borello, per un importo complessivo di 730.000 euro provenienti da un accordo fra il Ministero e la Regione Emilia – Romagna. L’abitato di Borello fa parte dell’elenco delle località da risanare fin dal 1926, quando si mise in moto questa frana. La frazione cesenate è stata inserita anche nel Piano Straordinario delle aree a Rischio Idrogeologico Molto Elevato.

Nel corso degli anni sono stati eseguiti diversi interventi di consolidamento del versante a difesa dell’abitato: sistemazione superficiale con interventi di tipo idraulico-forestale (livellamento e modellamento superficiale, fossi, scoline, graticciate, inerbimenti, rilevati); realizzazione di briglie in terra battuta; realizzazione di drenaggi di tipo tradizionale e di drenaggi profondi con pali secanti in sabbia; esecuzione di pozzi drenanti discontinui.

L’obiettivo del progetto attuale consiste nella progettazione di interventi di consolidamento e di manutenzione straordinaria e diffusa delle opere esistenti di difesa del versante e dell’abitato di Borello dichiarato da consolidare.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • I 40 disobbedienti della scampagnata senza mascherina, Rosso: "Irresponsabili? No, siamo sani"

  • Non si fermano i lutti, si piange un'altra vittima del virus. Positivi in lieve calo

  • Covid, il bollettino: 92 nuovi positivi nel Cesenate nelle ultime 24 ore. Un altro morto nell'area del Rubicone

  • Parrucchieri, gommisti e spesa alimentare, il governo aggiorna le "faq": gli spostamenti ammessi

  • Preso in pieno all'incrocio, paura per un ciclista travolto da un'auto

  • Scende l'indice Rt in regione ma salgono i positivi nel Cesenate. Si piange un'altra vittima

Torna su
CesenaToday è in caricamento