Fotografia, Melissa Ianniello vince il premo Si Fest-Portfolio "Lanfranco Colombo"

Con l’assegnazione del "Premio SI Fest-Portfolio ‘Lanfranco Colombo’" si sono concluse domenica nella Sala incontri dell'Accademia dei Filopatridi, le giornate inaugurali della 27esima edizione del festival di fotografia di Savignano

Melissa Ianniello, 27 anni, di Napoli, residente a Bologna, è la vincitrice del "Premio SI Fest-Portfolio ‘Lanfranco Colombo’" con il portfolio ‘Wish it was a coming out’, un lavoro che nasce da una “menzogna sofferta, perdurata per anni. Ho 27 anni, e non sono riuscita a parlare ai miei nonni di me, della vera me”. Il lavoro, che sarà esposto alla prossima edizione di "Si Fest", è stato scelto dalla giuria "per la serenità con cui l’autrice si è confrontata su un argomento che la coinvolge in prima persona e per la sensibilità con la quale è riuscita a raccontare il suo rimpianto per la mancata apertura verso i suoi affetti".

Seconda classifica, Marianna Leone, 40 anni, di Altamura, con il portfolio ‘Caro amore’, selezionato con la seguente motivazione dalla giuria: “per le modalità con le quali l’autrice ha affrontato il delicato e antico tema della perdita della madre attraverso immagini di profonda intimità e di pregevole intensità”. Entrambi i portfolio accedono alla selezione del Circuito Portfolio Italia/Gran Premio Lumix della Fiaf. Con l’assegnazione del "Premio SI Fest-Portfolio ‘Lanfranco Colombo’" si sono concluse domenica nella Sala incontri dell'Accademia dei Filopatridi, le giornate inaugurali della 27esima edizione del festival di fotografia di Savignano sul Rubicone.

Alla cerimonia di premiazione erano presenti il vice presidente dell’Accademia dei Filopatridi Arturo Menghi-Sartorio a fare gli onori di casa, il sindaco Filippo Giovannini, l’assessore alla Cultura Maura Pazzaglia, Mario Beltrambini, vice presidente dell'Associazione Savignano Immagini e i direttori artistici di "Sì Fest 18"  Roberto Alfano, Laura De Carlo e Christian Gattinoni. La tre giorni appena conclusa è stata lo scenario, di mostre (14 di cui 12 inedite in Italia e in Europa e la mostra di Richard Renaldi in prima visione internazionale), eventi, letture portfolio e premi fotografici, inserendosi fra le iniziative dell’Anno europeo patrimonio culturale 2018.

Menzione speciale merita la scelta delle visite guidate alle mostre alla presenza degli autori che hanno riscosso un elevato gradimento di pubblico e la sezione dedicata all'editoria indipendente ‘On being Books’ in cui sono stati presenti per l’intera tre giorni gli editori Ceiba Editions, L’Artiere, Skinnerboox, Witty Kiwi, Rvm Magazine, Postcart Edizioni, F2:Books, Archipelago, Danilo Montanari Editore, Depart Pour L’image, Ied. Per la prima volta è approdata a "Sì Fest" la Street and Urban Art grazie alla straordinaria iniziativa ‘Portanova12 porta Chekos'Art a Si Fest’ a cura di Antonio Storelli (art director) e Massimo Cattafi (managment director) della Galleria Portanova 12 di Bologna in collaborazione con Gruppo Ivas, e Gv3 Gruppo Venpa. Al lavoro lo street artist Chekos, noto a livello internazionale, che ha realizzato uno dei suoi emblematici murales “Optical” dedicandolo a un volto simbolo del festival della fotografia di Savignano sul Rubicone, Marco Pesaresi, ritratto da una fotografia di Luigi Gariglio che figura anche sulla copertina del libro “Underground Story” di Marco Pesaresi, uscito per Danilo Montanari editore in occasione di "Si Fest 2015".

Il murales è visibile in piazzetta Padre Lello ed è stato portato a termine durante le giornate inaugurali. “Un programma coraggioso e innovativo – affermano il sindaco Giovannini e l’assessore alla Pazzaglia  - l’apporto appassionato di Savignano Immagini e di tutti i volontari, il rinnovato ruolo degli sponsor, la rete dei festival, il successo in Europa con il bando appena aggiudicato, aprono scenari che vedono Si Fest protagonista del panorama nazionale e internazionale e consolidano Savignano come città della fotografia”. “Il weekend inaugurale della 27esima edizione del Si Fest - dichiarano i direttori artistici De Marco, Alfano e Gattinoni - è stato caratterizzato da un grande entusiasmo per la novità e l’alto livello qualitativo della proposta artistica. Siamo orgogliosi che il festival sia riuscito ad ottenere la fiducia di autori internazionali che hanno voluto esporre per la prima volta il loro lavoro a Savignano e che sia stato possibile dare visibilità a giovani talenti nazionali.  L’entusiasmo del pubblico è stato manifestato anche durante gli incontri con gli autori e gli addetti ai lavori per approfondire i contenuti proposti dal festival. Con queste premesse "Si Fest" è pronto a diventare oltre a un riferimento nazionale, un appuntamento internazionale di primo rilievo nel panorama dei festival di fotografia".

"Dove stiamo andando e cosa vogliamo essere oggi? Questa è la domanda che ci eravamo posti - dichiara Beltrambini - la strada è ancora lunga e noi siamo in cammino. Abbiamo scelto la direzione di un deciso cambiamento e ringraziamo tutti coloro che ci hanno aiutato a realizzarlo. Siamo convinti che assieme potremo portare a compimento il percorso intrapreso, chi vuole unirsi a noi è il benvenuto. Vi aspettiamo nei prossimi fine settimana a Savignano”. Gli appuntamenti con "Si Fest" proseguiranno ancora nelle giornate del 22, 23, 29 e 30 settembre con l’apertura al pubblico delle mostre in programma nella giornata del sabato dalle 15 alle 19 e nella giornata della domenica dalle 10 alle 13 e dalle 15 alle 19. Domenica tornerà "Si Fest Junior" (dalle 16 alle 18 nella biblioteca Ragazzi in corso Vendemini, 57), laboratori di piccole pratiche fotografiche per bambini e bambine a cura di Katrièm associazione (prenotazioni presso organizzazione@savignanoimmagini.it). Sono ancora aperte le iscrizioni al workshop  ‘Intorno alla fotografia - RIitratti in lavanderia’, a cura di Francesco Neri che affronta la tematica del ritratto fotografico, sia negli aspetti legati alla fase di produzione che a quella di analisi, nel tentativo di comprendere cosa sia e cosa significhi fare e guardare un ritratto ambientato all’interno di una stabilimento durante le fasi di lavoro. Il workshop si terrà il 27, 28 e 29 settembre nell’azienda Linea Sterile, che fornisce servizi integrati per strutture sanitarie quali dispositivi tessili per reparti, personale e sale operatorie. Il workshop è parte del progetto Ritratti DI/IN fabbrica e le fotografie realizzate saranno oggetto di una mostra in occasione del "Si Fest 2019".Per le iscrizioni occorre inviare una mail all'indirizzo organizzazione@savignanoimmagini.it.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Governo al lavoro per un nuovo Dpcm, si pensa a coprifuoco e altri limiti per i locali

  • Finisce l'incubo per la famiglia, dopo l'appello a "Chi l'ha visto" ritrovata la 17enne scomparsa

  • Ore di ansia per la famiglia, si moltiplicano gli appelli per una 17enne scomparsa: ma c'è il lieto fine

  • Si lascia cadere nella notte dal Ponte vecchio: recuperato il cadavere nel Savio

  • Colto da un infarto sull'E45: sbatte contro il new jersey e muore

  • Coronavirus, nuova impennata di contagi: 23 casi nel cesenate e cinque decessi in regione

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
CesenaToday è in caricamento