Tuoni e "neve tonda": il freddo dall'Est Europa si presenta così

L'attesa irruzione di aria fredda ha portato nel cuore della nottata tra venerdì e sabato con non solo un drastico crollo delle temperature, che sarà percepito maggiormente nei prossimi giorni, ma anche la neve

San Martino in Fiume, foto di Manuel Galassi

Notte movimentata dal punto di vista meteorologico sul cesenate. L'attesa irruzione di aria fredda ha portato nel cuore della nottata tra venerdì e sabato non solo un drastico crollo delle temperature, che sarà percepito maggiormente nei prossimi giorni, ma anche la neve, che a tratti si è spinta anche lungo la costa e in città. Le precipitazioni sono arrivate accompagnate anche da lampi e tuoni. Il litorale è stato interessato da un impulso temporalesco, generato dall'Effetto Adriatico. Il processo si innesca quando aria molto fredda attraversa una superficie relativamente calda e umida come il mare Adriatico. La divergenza ha generato lo sviluppo di nubi cumuliformi, foriere di precipitazioni. Non a caso la costa è stato più interessato dai fenomeni rispetto all'entroterra.

LA NEVE TONDA - A Cesena in molti avranno notato i tetti e le auto leggermente imbiancati da piccole palline. In città la precipitazione è arrivata pco dopo le 4 sottoforma di "neve tonda". Si tratta di un fenomeno che avviene quando i fiocchi di neve, durante la loro caduta, tendono a sciogliersi per via dell’incontro con uno strato d’aria un po’ più calda, prossimo allo zero. I fiocchi, non sciogliendosi completamente, tendono ad "arrotolarsi" su loro stessi, formando delle palline morbide. Ed è quello che si poteva apprezzare sabato mattina sui parabrezza delle auto o sui prati. La collina si è invece svegliata sotto un leggero velo di neve.

LE PREVISIONI METEO - Nelle prossime ore il cielo si presenterà prevalentemente sereno o poco nuvoloso, con parziali annuvolamenti di tipo stratificato sul settore orientale. Le temperature minime saranno comprese tra -3 gradi della pianura interna e 0 gradi della costa, con gelate diffuse notturne e mattutine. Le massime oscilleranno tra 3 e 5 gradi. Da martedì, annuncia il servizio meteorologico dell'Arpae, "flussi atlantici-nord occidentali più umidi, ma più miti, interessarenno la nostra regione nel periodo considerato. Pertanto martedì il cielo sarà molto nuvoloso con nevicate a quote collinari. Mercoledì tendenza a rasserenamenti, con nevicate residue sui rilievi centro-orientali che proseguiranno, sempre sui rilievi, nelle giornate di giovedì e venerdì. Ventilazione prevalentemente debole variabile. Temperature in generale lieve aumento".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Il tir va troppo piano e insospettisce la polizia stradale, multato "furbetto" del cronotachigrafo

  • E45, in 5 in auto multati dalla Polizia stradale. 26 sanzioni anche per gli amici che arrivano in caserma

  • Ondata di furti nella notte, l'intera frazione sotto choc: sottosopra una decina di case

  • Emilia Romagna a rischio zona rossa automatica, Bonaccini frena: "Quel limite non passerà"

  • Il Covid continua ad uccidere nel Cesenate: 5 morti e 132 nuovi contagi

  • Disobbedienza civile dei ristoranti, apertura nonostante il blocco: anche a Cesena la protesta

Torna su
CesenaToday è in caricamento