Formazione al lavoro: Bagno di Romagna partecipa al bando della Regione

Per tutti i dettagli si rimanda al bando completo, disponibile in copia cartacea (assieme al modulo di pre-iscrizione) nella bacheca del Comune al primo piano oppure scaricabile

Il Comune di Bagno di Romagna partecipa, in collaborazione con Iscom Formazione e Cna Formazione di Forlì-Cesena, al bando della Regione Emilia Romagna che si prefigge lo scopo di formulare progetti di formazione per disoccupati ed inoccupati. Le figure proposte nei due differenti progetti sono le seguenti: “Operatore Amministrativo Segretariale” durata del corso 400 ore (Cna) e “Tecnico del marketing turistico specializzato nel wellness” durata del corso 300 ore (Iscom). Ai progetti oltre all’ente di formazione ed al comune partecipano anche altre associazioni ed imprese del territorio. Il percorso di qualificazione  si articolerà in due fasi: una prima di lezioni ed esercitazioni in aula ed una seconda in stage aziendale.

“Scolarizzazione e formazione professionale sono elementi determinanti per il futuro dei nostri giovani ed in generale di tutti i cittadini. – commenta l’assessore alle attività produttive Alessandro Severi -  Il mondo del lavoro, vittima di una profonda crisi che ha pesantemente segnato società ed economia, richiede una professionalità sempre maggiore. La formazione universitaria non è più una garanzia di lavoro come un tempo. Anzi sempre più di frequente sono le figure intermedie, quelle più flessibili, ad essere ricercate; ciò non toglie che la professionalità dei candidati è elemento determinante nella loro valutazione".

"E’ necessario quindi ripartire da queste figure, fino a qualche anno fa troppo sottovalutate, per ricreare la base dell’economia del nostro territorio e quel tessuto sociale che caratterizza i territori montani costituiti prevalentemente da micro e piccole imprese - prosegue Severi -. Per tali ragioni è risultata determinante la collaborazione con gli Enti di Formazione e le Associazioni di Categoria e siamo soddisfatti di questo primo passo che rappresenta ancor più una priorità perché indirizzato a disoccupati ed inoccupati. Non possiamo infatti nascondere le profonde difficoltà occupazionali che il nostro territorio vive e che in parte viviamo sulla nostra pelle anche noi amministratori. I giovani ed i disoccupati rappresenteranno i primi beneficiari di queste iniziative che, crediamo, potranno concretizzarsi entro la fine dell’anno. Per concludere segnalo che il Comune, per i progetti di cui ha proposto la candidatura come soggetto attuatore, si è reso disponibile a fornire sia la disponibilità di spazi per le lezioni in aula sia per accogliere direttamente studenti in stage all’interno dell’Ente. Maggiori dettagli potranno essere forniti una volta approvato il progetto in Regione.”

La Provincia di Forlì-Cesena ha aperto il bando di pre-iscrizione per l’assegnazione di assegni formativi (voucher) per l’accesso individuale alle attività di formazione contenute nel “Catalogo provinciale dell’offerta formativa a qualifica relativa a percorsi individualizzati finanziati dalla L.236/93”, approvato il 24 luglio. I voucher rappresentano dei titoli di spesa, erogati dall’Amministrazione Provinciale, il cui impiego è condizionato alla frequenza dei percorsi formativi indicati sul catalogo sopracitato. Le risorse a disposizione sono pari a 102.868 euro, la domanda di pre-iscrizione è obbligataria per accedere ai fondi e va effettuata con apposito modulo ed allegati entro e non oltre il giorno 25 maggio 2015 a mezzo fax (al 0547 447408), consegnata a mano presso l’Ufficio della formazione in Piazza Morgagni, 9 Forlì oppure via PEC (indirizzo provfc@cert.provincia.fc.it). Per tutti i dettagli si rimanda al bando completo, disponibile in copia cartacea (assieme al modulo di pre-iscrizione) nella bacheca del Comune al primo piano oppure scaricabile dal sito internet della Provincia di Forlì-Cesena https://servizi-uffici.provincia.fc.it/web/formazione alla voce “voucher”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Boom di nuovi casi, il virus raggiunge il picco nel Cesenate. Morta una donna

  • Prima vittima del Covid nel comune, il sindaco: "Profonda tristezza e sconforto"

  • La Regione allenta le misure anti-Covid, la nuova ordinanza valida fino al 3 dicembre

  • "Siano riconosciuti gli esiti dei tamponi rapidi per lo stato di malattia dei lavoratori"

  • Non si fermano i lutti, si piange un'altra vittima del virus. Positivi in lieve calo

  • Bonaccini: "La regione resta 'arancione' ma negozi riaperti già da domenica"

Torna su
CesenaToday è in caricamento