Cronaca Cesenatico

Strade malconce: arrivano i fondi antibuche per l'inizio della stagione

L'obiettivo è ripristinare la viabilità danneggiata dagli straordinari eventi atmosferici degli scorsi inverni e dare una risposta immediata ai problemi di manutenzione delle strade provinciali

Gli assi portanti della viabilità locale rimessi a nuovo grazie alle sinergie tra Comuni, Provincie e Regioni: l’Unione Rubicone e Mare non può che applaudire il corposo piano di manutenzioni stradali per tutta la Romagna che il presidente della Regione Emilia Romagna Stefano Bonaccini e l'assessore a Infrastrutture e trasporti Raffaele Donini hanno presentato venerdì a Cesenatico, nel territorio dell’Unione stessa. Dieci direttrici di competenza provinciale (la Provinciale 8 Cesenatico, la Provinciale 9 e la Provinciale 11 Cesena Sogliano, la Provinciale 12 Barbotto, la Provinciale 13 Uso, la Provinciale 30 Sogliano-Siepi, la Provinciale 33 Gatteo, la Provinciale 88 Montetiffi, la Provinciale 103 Rivarossa Medrina e la Provinciale 108 Rigossa) che versano in condizioni di dissesto a causa delle ben note ristrettezze economiche in cui versano le Provincie attualmente, saranno riqualificate grazie all’intervento regionale. A seguito del riordino delle “Legge Delrio” del 2014, infatti, le provincie si trovano impossibilitate a fare fronte ai costi di manutenzione sostenuti in precedenze per la rete stradale, senza che però anche i Comuni possano intervenire. Necessaria quindi l'attenzione di un ente superiore, a cui appunto i nove Comuni dell'Unione hanno scelto di rivolgersi in maniera congiunta, in sinergia con la Provincia, in vista dell’imminente stagione estiva in Riviera.

“Così come per la nuova bretella del Rubicone - spiegano i sindaci - il nostro ruolo, insieme, è stato quello di tenere alta l’attenzione, fornendo le giuste istanze alla Regione, che ancora una volta si è dimostrata solerte all’ascolto ed efficace nel dare risposte. Risposte non calate dall’alto, ma soluzioni concrete ai problemi quotidiani dei cittadini a cui, come Comuni, pur con la migliore volontà fatichiamo a porre rimedio. Rinnovare le strade significa sicurezza, miglioramento della qualità della vita per chi qui vive e lavora e maggior attrattività per turismo e ed eventi sportivi”. Nel lotto del valore di 245mila euro rientra il corposo pacchetto delle riqualificazioni in collina attesissime da residenti e turisti: la Provinciale 11 Cesena Sogliano, la Provinciale 12 Barbotto, la Provinciale 13 Uso, la Provinciale30 Sogliano-Siepi, la Provinciale 88 Montetiffi, la Provinciale103 Rivarossa Medrina, a cui si aggiunge la Provincia 9 che rientra invece nel lotto finanziato a favore del potenziamento del turismo ciclistico collinare.

Accolte anche le richieste dei Comuni per le direttrici che dal casello A14 Valle del Rubicone portano al mare: per la provinciale 33 “Gatteo” si parla di circa 10.700 metri quadrati di carreggiata, calcolati dal cavalcavia al confine con Savignano, in prossimità del mobilificio, fino alla rotatoria Casadei, con tutte le relative intersezioni e i tratti di competenza provinciale che portano al casello A14, all’area produttiva di Gatteo, a Sant’Angelo e a Sala. 14.800 invece i mq della provinciale 108 “Rigossa”, che ha ottenuto un ulteriore finanziamento dedicato per il tratto tra la rotonda “Fenili” fino al mare dove va a innestarsi alla Statale 16 Adriatica tra gli abitati di Gatteo Mare e Villamarina. Collegamento diretto al mare anche per la Provinciale 8 Cesenatico, ex statale 304, spina dorsale della “Nove colli” dalla collina al mare.

continua nella pagina successiva ====> TUTTI GLI INTERVENTI

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Strade malconce: arrivano i fondi antibuche per l'inizio della stagione

CesenaToday è in caricamento