Fondi per l'istituto agrario: "In arrivo venti nuovi spazi didattici"

“Grazie a questo finanziamento l'Istituto avrà la possibilità di ampliarsi su duemila metri quadri di superficie - prosegue la parlamentare democratica - uno spazio dal quale si dovrebbero ricavare circa 20 nuovi spazi didattici aggiuntivi"

Dal Ministero della pubblica istruzione sono in arrivo 6,5 milioni di euro per l'edilizia scolastica nella provincia di Forlì-Cesena, di questi, ben 4 milioni saranno destinati all'ampliamento dell'Istituto tecnico agrario Giuseppe Garibaldi di Cesena. Lo stanziamento è previsto in un decreto pubblicato in Gazzetta Ufficiale e, come sottolinea la senatrice romagnola Mara Valdinosi (Pd), “è un'ulteriore attestazione dell'impegno del Governo nei confronti della scuola e degli ambienti in cui i nostri ragazzi si formano”. Per il Garibaldi si tratta di una grande opportunità. “Grazie a questo finanziamento l'Istituto avrà la possibilità di ampliarsi su duemila metri quadri di superficie - prosegue la parlamentare democratica - uno spazio dal quale si dovrebbero ricavare circa 20 nuovi spazi didattici aggiuntivi. Grazie al decreto del Ministero della pubblica istruzione, su scala regionale arriveranno quasi 30 milioni di euro e i 4 milioni che ricadranno sul cesenate, a cui si aggiungono i 2,5 milioni per un intervento nell'Istituto Ruffilli di Forlì, sono una somma rilevante”.

Ora si dovrà mettere in moto la macchina istituzionale, perché la Provincia – destinataria del finanziamento – dovrà progettare l'intervento e procedere almeno con l'aggiudicazione in via provvisoria entro 12 mesi, cioè entro il novembre del 2018. “Da una parte è importante che il Governo finanzi direttamente le Province, valorizzando quelle che sono le funzioni di più stretta competenza rimaste in capo a questi enti, come l'edilizia scolastica e la viabilità - aggiunge Valdinosi - dall'altra, per il nostro ente provinciale, emergono difficoltà sul fronte delle risorse umane e per questo è   indispensabile che siano i Comuni di Cesena e Forlì a farsi carico della progettazione esecutiva e della direzione lavori: un protagonismo necessario, quello dei due principali municipi del territorio, per non lasciarsi sfuggire la possibilità di migliorare la dotazione degli spazi scolastici provinciali. L'Istituto agrario di Cesena, in particolare, è un punto di riferimento per tutta la Romagna e non solo, la sua offerta specifica e qualificata attira studenti anche da fuori provincia, grazie anche all'ospitalità del convitto. Inoltre il suo percorso formativo ben si inserisce nel distretto agroalimentare cesenate – conclude Mara Valdinosi – una delle eccellenze del tessuto economico locale”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Bonaccini: "La regione torna 'gialla' da domenica. No al coprifuoco natalizio"

  • Positivo al tampone e in attesa dell'esito, trovato cadavere in casa

  • Ristoranti d'eccellenza: le stelle Michelin brillano ancora su Cesenatico

  • Focolaio di Covid all'interno dell'ospedale, il sindaco: "Situazione di emergenza"

  • Coronavirus, tornano a salire i contagi nel Cesenate. E si piangono altre vittime

  • Terremoto avvertito nel cuore della notte: epicentro nella pianura forlivese

Torna su
CesenaToday è in caricamento