menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

"Pochi soldi, ma tante idee": la Fondazione si rimette in moto. Tornerà il concerto di Natale

Ma l'impegno della Fondazione si può già toccare con mano tra pochi giorni. Domenica 23 aprile infatti inizia "Domenica in Musica"

Dopo un anno di forzato silenzio, la Fondazione Cassa di Risparmio si rimette al lavoro per la città, organizzando eventi culturali che, nonostante la difficile situazione economica, meritano apprezzamento. "Abbiamo pochi soldi, ma avremo molte idee", ha promesso il vicepresidente della Fondazione, Guido Pedrelli. E poi ha snocciolato alcuni appuntamenti di peso riguardanti la storia dell'arte, l'attualità e la musica. Partiamo dal nome di maggiore richiamo: il 29 maggio verrà in città, più precisamente nella sala Sozzi del Palazzo del Ridotto, Vittorio Sgarbi che parlerà di pittura caravaggesca nei lavori di Artemisia Gentileschi

Il 13 maggio sarà la volta della professoressa Lucetta Scaraffia che presenterà il suo ultimo libro "Dall'ultimo banco" brillante e competente riflessione sulla presenza delle donne nella Chiesa. Passando all'autunno, il 10 novembre il professore Adriano Prosperi, studioso della storia della Chiesa, parlerà del significato e degli effetti nella storia moderna della Riforma Protestante. Il 24 novembre il professore Mario Isnenghi, uno dei maggiori studiosi italiani della Prima Guerra mondiale, nel centenario della disfatta di Caporetto ne chiarirà le ragioni.  Una data ancora da concordare, invece, è quella che vedrà Ezio Mauro, già direttore di Repubblica ed ex inviato a Mosca per la Stampa, parlare della Rivoluzione Russia e sulle sue conseguenze a livello mondiale. 

Un altro importante impegno che lo scorso anno la Fondazione, purtroppo, non è riuscita a rispettare è stato il concerto di Natale. La promessa è che nel 2017 riprenderà l'amata tradizione di incontrare i cesenati regalando loro un momento musicale di alto valore in un luogo ancora da decidere. Potrà essere il Carisport o la Cattedrale oppure il Teatro Bonci, ma sicuramente non mancherà. Anche Labò, il progetto di laboratori didattici nella "Galleria dei dipinti antichi" per educare alla conoscenza del patrimonio artistico i bambini, verrà ampliato. Mentre nel passato era aperto solo per due mesi, dal prossimo autunno le scuole potranno già prenotare incontri formativi con l'associazione Calligraphie che gestisce lo spazio drante i laboratori. 

Ma l'impegno della Fondazione si può già toccare con mano tra pochi giorni. Domenica 23 aprile infatti inizia "Domenica in Musica", rassegna che terminerà il 28 maggio e che viene organizzata in collaborazione con il Conservatorio Maderna. I quattro appuntamenti si tengono tutti nel salone d'onore dello storico Palazzo Ghini (corso Gastone Sozzi 39) alle 17 e sono concerti di grande impatto emotivo e musicale. Si parte il 23 aprile con musica di Piazzolla, Respighi, Mercadante e Guastavino. L'ingresso è gratuito. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Benessere

I 5 DPI più efficaci per contrastare il Covid-19

Benessere

Come rassodare il seno a casa: ecco gli esercizi push up

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

CesenaToday è in caricamento