Focus sul lavoro. Cgil in trincea contro il caporalato

Focus sul lavoro. Quello onesto, ma soprattutto un invito a non abbassare la guardia nei confronti di quello nero o grigio che secondo la Cgil è pesente in diversi settori dell'economia

Focus sul lavoro. Quello onesto, ma soprattutto un invito a non abbassare la guardia nei confronti di quello nero o grigio che secondo la Cgil è pesente in diversi settori dell'economia. E apre le porte alla infiltrazioni malavitose. Il convegno “Sgombriamo il campo” si è tenuto ieri mattina al Palazzo del Ridotto in una sala gremita. Si sono alternati diversi relatori, ma il primo a salire sul pulpito è stato il prefetto Erminia Rosa Cesari. “Sono due i campi su cui operare: la prevenzione e la repressione.

E' necessario – ha aggiunto - che le forze presenti siano in sinergia tra loro. Per combattere la criminalità ogni cittadino deve cominciare a pensare che vivere nella legalità è un dovere civico”. Il sindacato ha definito un “fallimento” i processi di liberalizzazione delle attività di collocamento al lavoro e ha puntato il dito su pratiche di caporalato, su chi propone manodopera a prezzi bassissimi (dumping) e sulle pratiche di appalti e sub appalti. Inoltre ha proposto cinque punti su cui intavolare un discorso con le istituzioni comprensivi di premialità per chi si dimostra in regola e sanzioni per chi si macchia di sfruttamento del lavoro. Il cardine principale è quello che ruota attorno alla funzione pubblica.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

L'intento infatti è quello di risolvere il problema a monte favorendo, nelle sedi pubbliche tra cui il centro per l'impiego, un maggiore incontro tra domanda e offerta. Il tutto sempre sotto i riflettori della legalità e con un degno investimento di risorse. Per chi pensa che questi problemi siano solo cosa del sud o che Cesena sia immune faccia presto a ricredersi. Negli ultimi due anni infatti sono più di dieci i lavoratori sfruttati che hanno denunciato le condizioni di a cui erano sottoposti. Sono poi stati inseriti nel programma di protezione assicurato dal progetto Oltre la strada che li tutela e che accoglie le senalazioni al numero verde: 800 290 290.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La Dea Bendata in città, azzecca la combinazione esatta: vince un milione con un euro

  • Tonina Pantani al Giro: "Si è celebrata solo la Nove Colli, sembra quasi che diamo fastidio"

  • Colto da un infarto sull'E45: sbatte contro il new jersey e muore

  • Coronavirus, nuova impennata di casi nel Cesenate: la mappa dei nuovi contagi

  • Coronavirus, nuova impennata di contagi: 23 casi nel cesenate e cinque decessi in regione

  • Violento scontro frontale sulla via Emilia, l'auto finisce nel fosso e traffico in tilt

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
CesenaToday è in caricamento