Firmato l'accordo di valorizzazione per il passaggio del Compendio Pascoli al comune di San Mauro

Si è concluso quindi un iter durato circa un anno che ha visto il Comune lavorare con gli enti preposti al passaggio, che si può definire epocale per San Mauro

E' stato firmato martedì mattina l’Accordo di Valorizzazione per il passaggio del Compendio Domus Pascoli al Comune di San Mauro Pascoli. La firma è avvenuta al segretariato regionale del Ministero dei Beni Culturali a Bologna alla presenza, oltre a quella del sindaco Luciana Garbuglia, del direttore dell’Agenzia regionale del Demanio Giuseppe Tancredi e del segretario regionale del Mibact Sabina Magrini. Si è concluso quindi un iter durato circa un anno che ha visto il Comune lavorare con gli enti preposti al passaggio, che si può definire epocale per San Mauro, ossia Ministero delle Attività e dei beni culturali e Agenzia del Demanio, che hanno approvato il programma di acquisizione e valorizzazione del Comune, oltre ad approvare la gestione unitaria di Casa Pascoli in capo al Comune.

"Ringrazio il Ministro Franceschini e il direttore del Demanio Reggi che hanno reso possibile questo passaggio per noi fondamentale per proseguire nella nostra attività di promozione e divulgazione del patrimonio pascoliano - commenta Garbuglia - hanno colto l’importanza di questo patrimonio per tutta la collettività sammaurese: un patrimonio che richiede un intervento urgente, dalla messa in sicurezza dell’ex gerontocomio fino agli interventi per ampliare e adeguare tutto il Museo Casa Pascoli. In questo percorso è stato prezioso anche il supporto dell’onorevole Marco di Maio che si è interessato in prima persona del progetto".

"Ringrazio inoltre il Consiglio comunale che all’unanimità ha approvato l’acquisizione gratuita del Compendio. Il passaggio avverrà infatti senza alcun costo per il Comune; sono inoltre in arrivo, confermati la scorsa settimana dalla delibera del Cipe, risorse pari a un milione di euro che permetteranno di dare corso al progetto di recupero e valorizzazione del Compendio - conclude -. Il conferimento ufficiale del bene si terrà nel prossimo mese di aprile con firma del rogito davanti al notaio: abbiamo in mente anche di condividere questo traguardo attraverso un evento pubblico assieme a tutta la cittadinanza".​

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ristoranti d'eccellenza: le stelle Michelin brillano ancora su Cesenatico

  • Positivo al tampone e in attesa dell'esito, trovato cadavere in casa

  • Boom di nuovi casi, il virus raggiunge il picco nel Cesenate. Morta una donna

  • La Regione allenta le misure anti-Covid, la nuova ordinanza valida fino al 3 dicembre

  • Bonaccini: "La regione resta 'arancione' ma negozi riaperti già da domenica"

  • "Siano riconosciuti gli esiti dei tamponi rapidi per lo stato di malattia dei lavoratori"

Torna su
CesenaToday è in caricamento