"Figura di grande esperienza", Hippogroup ha nominato il nuovo presidente

Dopo l’improvvisa scomparsa di Giovanni Carlo Mantellini, l’incarico è stato conferito ad Umberto “Massimo” Antoniacci.

Il Consiglio di Amministrazione della HippoGroup Cesenate S.p.A. si è riunito lunedì pomeriggio per affrontare come punto principale dell’Ordine del Giorno la nomina del nuovo Presidente a seguito dell’improvvisa scomparsa di Giovanni Carlo Mantellini. L’incarico è stato conferito ad Umberto “Massimo” Antoniacci.

Antoniacci, Cavaliere della Repubblica, è "una figura di grande esperienza nell’ambito ippico, per competenze acquisite alla direzione dell’ippodromo di Cesena a fianco dell’ingegner Tomaso Grassi per oltre quarant’anni".

Al termine del suo incarico operativo nel 1997, entra nel Consiglio di Amministrazione della Società ricoprendo incarichi di prestigio anche negli organi sociali di HippoGroup Roma Capannelle, HippoGroup Torinese e Società Varesina Incremento Corse Cavalli.

"Come Consigliere di Amministrazione - si legge nella nota di Hippogroup - ha seguito passo passo le varie fasi di trasformazione aziendale che hanno portato la HippoGroup Cesenate ad ampliare le proprie prospettive, da pura realtà di gestione ippica su base nazionale, alla conduzione di quattro Gaming Hall “HippoBingo” a Bologna, Cesena, Firenze e Modena; collocando l’azienda tra i soggetti leader della raccolta del gioco fisico legale e dell’intrattenimento".

Antoniacci vede nel futuro della HippoGroup Cesenate “il rilancio dell’attività ippica in generale ed in particolare per gli ippodromi di Cesena e Bologna, fiori all’occhiello dell’Emilia-Romagna; consapevole di incentivare la tradizione allevatoria, di proprietari e di appassionati della nostra terra".

"Altrettanto ragionevolmente - prosegue il neopresidente - verranno potenziate e migliorate le strutture delle Gaming Hall del gruppo, innovandone le metodologie e l’approccio di responsabilità sociale che il ruolo di Concessionario dello Stato assegna in un settore così delicato. Il fine è dare non solo visibilità e pregio a questi luoghi di incontro e intrattenimento ma anche e soprattutto sensibilità sociale nei confronti della clientela, del territorio e di tutti gli stakeholder coinvolti”.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Dramma in stazione: è una 13enne la giovane morta sui binari

  • Tragedia in ospedale: 20enne si lancia nel vuoto e perde la vita

  • Tragedia in campagna, finisce sotto le ruote del trattore: muore un agricoltore

  • Sciagura sui binari, muore una donna. Cancellazioni e treni in ritardo sulla linea Adriatica

  • Una lezione sulla nutrizione con la modella "sosia" di Belen Rodriguez

  • Ladri scatenati nella notte, le telecamere riprendono la 'banda' dei camioncini da lavoro

Torna su
CesenaToday è in caricamento