Giada e Aleks “firmano” la nuova immagine della Fiera di Santa Lucia

Come logo è stato scelto il lavoro, dal tratto sfuggente e stilizzato, di Aleks Ucaj, giovane studente della quarta B dell'istituto Marie Curie, che ha partecipato insieme ad alcuni compagni sotto il coordinamento dei docenti Marcello Motta, Tiziana Volentieri e Maria Signore.

 Sono stati 102 i progetti che hanno partecipato alla prima edizione del concorso che il Comune di Savignano ha proposto agli studenti di medie e superiori per dare una nuova veste grafica alla Fiera di Santa Lucia. I ragazzi delle diverse scuole hanno raccolto con entusiasmo l'invito cimentandosi con l'iconografia classica della Santa patrona e della fiera savignanese rivisitata con le più diverse interpretazioni e tecniche. Nelle scorse settimane la giuria artistica composta da Mario Beltrambini, Margherita Castellani e l'assessore al Centro storico William Ventrucci ha quindi esaminato i tanti progetti e, vista la necessità di dotarsi sia di una nuova immagine che di un logo, ha scelto di premiare due lavori invece di uno, evidenziandone anche le differenze di stile e tecnica dovute alla diversa età degli esecutori.

Per questo, come illustrazione per manifesti, brochure e locandine, è stato scelto il disegno della giovanissima Giada Rossi della terza B della scuola secondaria di primo grado Giulio Cesare, seguita insieme ai compagni dal docente di educazione artistica Gilberto Turroni e dalla vicepreside Manuela Battistini. Su un vivace fondo rosso scuro Giada ha raffigurato una festosa piazza Borghesi animata da gazebo e bancarelle, con la facciata del Municipio al centro. L'immagine è quindi stata ritenuta dalla giuria “la più efficace, adatta e completa”, soprattutto grazie alla “tecnica di colore, molto diversa dalle altre”. Come logo, invece, è stato scelto il lavoro, dal tratto sfuggente e stilizzato, di Aleks Ucaj, giovane studente della quarta B dell'istituto Marie Curie, che ha partecipato insieme ad alcuni compagni sotto il coordinamento dei docenti Marcello Motta, Tiziana Volentieri e Maria Signore.

I due ragazzi ricevono quindi in premio due tablet Ipad, messi a disposizione dalla direzione dell'Iper Rubicone, che ha aderito all'iniziativa offrendo la propria disponibilità e raddoppiando generosamente il premio non appena si è ipotizzato di scegliere non uno ma due lavori vincitori. “Ci ha molto colpito – commenta il vicesindaco con delega alla Scuola Nicola Dellapasqua - l'entusiasmo e l'impegno con cui i ragazzi hanno affrontato questa nuova piccola grande sfida, perciò replicheremo quanto più possibile questo tipo di iniziative, in grado di creare sinergie tra il mondo della scuola, il tessuto produttivo locale e l'amministrazione della città”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ristoranti d'eccellenza: le stelle Michelin brillano ancora su Cesenatico

  • Positivo al tampone e in attesa dell'esito, trovato cadavere in casa

  • Boom di nuovi casi, il virus raggiunge il picco nel Cesenate. Morta una donna

  • La Regione allenta le misure anti-Covid, la nuova ordinanza valida fino al 3 dicembre

  • Bonaccini: "La regione resta 'arancione' ma negozi riaperti già da domenica"

  • Coronavirus, tornano a salire i contagi nel Cesenate. E si piangono altre vittime

Torna su
CesenaToday è in caricamento