Cronaca

Torna la festa di San Giovanni senza giostre: "Una Fiera dilatata". Il giardino della magia diventa il fulcro

"Una Fiera dilatata, ma non diluita", è il sindaco Enzo Lattuca a presentare una sintesi perfetta della Fiera di San Giovanni che vedrà 4 giorni di festa a Cesena dal 24 al 27 giugno

"Una Fiera dilatata, ma non diluita", è il sindaco Enzo Lattuca a presentare una sintesi perfetta della Fiera di San Giovanni che vedrà 4 giorni di festa a Cesena dal 24 al 27 giugno. "Ci saranno tante sorprese e novità - non nasconde il suo entusiasmo il sindaco - l'anno scorso abbiamo trovato un modo diverso di festeggiare, quest'anno la Fiera è simbolo di ripartenza in sicurezza. Ci riprendiamo la città, saremo in zona bianca - precisa Lattuca - e senza coprifuoco, la Festa di San Giovanni è anche e soprattutto la notte di San Giovanni. E' ovvio che sarà necessaria qualche precauzione perchè c'è ancora il bisogno di evitare assembramenti".

Tradizione, appartenenza, comunità e commercio. Sarà tutto questo “Cesena in festa”, manifestazione già presente e viva nel 1638, come riportato dai documenti storici, e da sempre caratterizzata da una forte identità romagnola e cittadina radicata nel tessuto locale. 

Dal 24 al 27 giugno, dopo la sospensione dello scorso anno dovuta all’emergenza sanitaria, torna dunque in città il tanto atteso appuntamento con la tradizione cittadina caratterizzata da simboli e costumi dei quali i cesenati non possono fare a meno, come il profumo della lavanda, l’aglio, il fischietto rosso di zucchero con forma d’oca da regalare alla propria amata.

La giornata dedicata al Santo Patrono della città culmina con una funzione solenne in Duomo che sancisce il forte legame tra la città e la devozione dei cesenati e impreziosita dalla presenza di un codice manoscritto trasferito per l’occasione dalla Biblioteca Malatestiana. 

Anche quest’anno, come avviene ormai da 27 edizioni, nell’organizzazione della manifestazione, il Comune di Cesena sarà affiancato da Cesena Fiera. Luigi Bianchi, direttore di Cesena Fiera sottolinea: "Ci sarà una rielaborazione delle aree per avere una Fiera in un certo senso più vivibile, forse anche i cesenati che non amano questo evento in quanto caotico inizieranno ad apprezzarlo. La novità più importante è senza dubbio il giardino della magia, la nuova location ai Giardini Serravalle che divernterà il fulcro di questa fiera post-Covid. E' una Fiera 'nuova', ripensata, che permetterà a tanti cesenati di scoprire angoli inesplorati della città".

Il Giardino della Magia

Ed infatti numerose sono le novità previste, soprattutto in relazione all’utilizzo degli spazi del centro: valorizzazione delle aree più ampie, liberazione delle vie più strette, utilizzo di nuove zone. Tra queste, la novità più rilevante è il Giardino della Magia. Nella suggestiva cornice dei Giardini di Serravalle si svolgerà l’evento più significativo della Festa. Grazie agli ampi spazi che consentono il distanziamento, saranno presenti una decina di food truck, con cibi di strada, selezionati per qualità e specialità, affiancati da alcuni produttori di birra. Il percorso sarà segnato dai fantasiosi banchetti di artigiani creativi, mentre un angolo sarà dedicato agli oroscopi delle cartomanti ed alle tradizioni del solstizio d’estate. Tutta l’area è già gradevole di giorno, per le zone ombreggiate; ma dal tramonto, grazie alle luci e alla musica, si animerà di un’atmosfera ‘magica’ che aiuterà a ritrovare una socialità serena e tranquilla. Tutte le sere, dalle 20,30 si esibiranno piccole formazioni di musicisti dai diversi stili e generi musicali: blues, jazz, rock’nroll e altri ancora. Per i cesenati, il Giardino della Magia sarà la riscoperta di uno spazio centrale, mentre per chi viene da fuori sarà l’incontro con un’area ospitale ed invitante, nel cuore di Cesena e della Festa.  

L'assessore allo sviluppo economico Luca Ferrini rimarca come "la Fiera di San Giovanni è un evento che esiste da più di 400 anni, dedicato al nostro Patrono che è san Giovanni Battista, è la festa della luce, una festa che inaugura l'estate. L'anno scorso è stata una fiera 'soft' per colpa del Covid, quest'anno vogliamo che tutti i commercianti lavorino a pieno regime".

Capitolo giostre, "non ci saranno - conferma Ferrini - ma questo non significa che non sono nei nostri pensieri". "In pratica - interviene il sindaco -  i giostrai non hanno ritenuto soddisfacente la nostra proposta, perchè non sarebbero stati nel fulcro della Fiera, rispettiamo la loro decisione". "In Piazza della Libertà - scherza Lattuca - ci saranno delle auto, ma vi assicuro che non tornerà il parcheggio". Sul piano della sicurezza ovviamente ci saranno in campo Municipale, forze dell'ordine, Protezione civile e steward. Ferrini ringrazia gli ambulanti che sacrificheranno il mercato del sabato per la Fiera allargata.

Non mancheranno, anche in questa edizione, i simboli tipici della festa: i fischietti, la lavanda e l'aglio. I banchi dei venditori ambulanti fieristici (150-200) coloreranno il centro storico come da tradizione. Le vie interessate saranno: Viale Mazzoni, Via Pio Battistini, Via Fratelli Rosselli, Via Cesare Battisti, Via Carbonari e Corso Mazzini. Pertanto, da Piazza della Libertà all’incrocio semaforico con Via Cesare Battisti l’intera area sarà pedonalizzata. Tutte le modifiche saranno indicate sul sito del Comune e comunicate nei giorni che precederanno l’evento.

Un ricco menu

Premio Malatesta Novello 2020

Organizzato dal Comune di Cesena, si terrà nella splendida e storica cornice del Chiostro di San Francesco, alle spalle della Biblioteca Malatestiana, la cerimonia di consegna del Premio Malatesta Novello 2020, che lo scorso autunno, a causa dell’emergenza sanitaria, non ha avuto luogo come da tradizione nella Biblioteca Piana. Nel 2020, per la XIV° edizione, l’Amministrazione Comunale ha conferito il prezioso riconoscimento, assegnato negli anni a imprenditori, politici e studiosi, a tre eccellenze cesenati della moda, della ricerca scientifica e del settore medico-chirurgico: Francesca Bellettini, Marcello Ceccaroni e Alberto Sensini. La cerimonia avrà luogo venerdì 25 giugno al Chiostro di San Francesco, a partire dalle 20,30. 

Cesena sacra

Sabato 26 giugno proseguiranno le visite organizzate dallo IAT Ufficio Turistico di Cesena e inserite nella rassegna “Scopri Cesena”. Tramite un racconto itinerante su San Giovanni Battista e la Madonna del Popolo, i papi e la devozione popolare, sarà possibile prendere parte a “Cesena Sacra”. Tutte le visite, che partiranno alle ore 16 da Piazza del Popolo 9, avranno una durata complessiva di 1 ora e 30 circa. Il costo del biglietto è di 7 euro a persona (per visita) e di 22 euro per tutte e quattro le visite guidate (gratuito per i bambini fino agli 8 anni). È necessario prenotarsi contattando lo IAT Cesena allo 0547 356327 oppure scrivendo una mail a iat@comune.cesena.fc.it. Inoltre, da quest’anno è possibile prenotarsi direttamente dalla piattaforma Io sono Cesena (www.iosonocesena.it/coupon/c/esperienze-turismo).

Cortili Aperti 2021

Come nelle ultime edizioni della festa, l’Azienda pubblica di Servizi alla Persona del Distretto Cesena Valle Savio, organizza Cortili Aperti, una piccola rassegna dedicati alla città. Nella storica Corte Roverella, con ingresso da Via Dandini 7 e da Via Strinati 59, si potrà accedere gratuitamente, fino ad esaurimento dei posti a sedere. L’inizio di ogni serata è per le ore 21. Si comincia mercoledì 23 giugno con la proiezione del film “Est – Dittatura last minute” con la regia Antonio Pusu. Giovedì 24 giugno, un’altra proiezione: “Solo cose belle”, con la regia di Kristian Gianfreda. La serata sarà aperta dai saluti dell’Assessora ai Servizi per la Persona Carmelina Labruzzo. Venerdì 25 si continuerà con il concerto musicale “Classics” con l’orchestra 3Monti Band. Si concluderà sabato 26 con lo spettacolo per bambini “Pollicino” della Compagnia Teatro Patalò.

Poesia e Lotteria a San Giovanni

Dopo un anno di sosta riprendono due appuntamenti, ormai entrati nella tradizione di Cesena in Fiera – San Giovanni, organizzati dalla Fondazione Sacro Cuore e dall’Associazione Paola Piraccini. Ritorna per il 19esimo anno “Poeti a San Giovanni”, un incontro all’insegna della cultura e della poesia. Quest’anno, la serata è un “Omaggio a Franco Loi” uno dei poeti italiani contemporanei più importanti, scomparso a 91 anni, il 4 gennaio 2021. Le sue poesie saranno lette da Mariangela Gualtieri e Stefano Maldini. L’appuntamento è per mercoledì 23 giugno alle ore 21, in luogo da definire. Dal 24 al 27 giugno, invece, sarà presente in Piazza Giovanni Paolo II, lo stand della Fondazione per la vendita dei biglietti della “Lotteria di San Giovanni”, giunta al 23° anno. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Torna la festa di San Giovanni senza giostre: "Una Fiera dilatata". Il giardino della magia diventa il fulcro

CesenaToday è in caricamento