Martedì, 16 Luglio 2024
Musica / Gatteo

Festival Internazionale di Sanliscio: è la 22enne Veronica Cuneo la vincitrice della seconda edizione

La novità di quest’anno è stata la gara: sono stati selezionati 8 giovani talenti provenienti da tutta Italia che si sono cimentati nei classici della canzone da ballo

Si è conclusa ieri sera la seconda edizione del Festival di Sanliscio, - il Festival Internazionale della musica da ballo, nato da un concept di Claudio Cecchetto e con la direzione artistica di Moreno il Biondo. Un evento che è riuscito a portare il mondo delle balere nel più ampio contenitore della musica da ballo a 360 gradi. La novità di quest’anno è stata la gara: sono stati selezionati 8 giovani talenti provenienti da tutta Italia che si sono cimentati nei classici della canzone da ballo.

Vista l’indisponibilità improvvisa del Maestro Fio Zanotti, è stato Paolo Vallesi a presiedere la giuria che ha decretato all’unanimità la vincitrice di Sanliscio 2024: Veronica Cuneo, ventiduenne ligure, che ha presentato una versione riarrangiata del celebre pezzo anni ‘60 “La vigna” portato a “Un disco per l’estate” da Luiselle. La Giuria ha motivato la sua scelta proprio per le caratteristiche vocali di Veronica Cuneo e per la direzione artistica data all’arrangiamento.

dichiarazione premio sanliscio

Veronica Cuneo, appassionata sin da piccolissima della musica popolare e delle orchestre da ballo, intraprende a otto anni lo studio della fisarmonica e due anni dopo inizia anche a cantare le più belle canzoni della musica popolare. Nel 2017 inizia la sua collaborazione con il Maestro Alberto Kalle facendo i cori in un suo disco e l'anno dopo uscirà il loro album a "due" intitolato "Tra fiori e neve" e targato Fonola Dischi. Nel 2019 scopre con "Rossi Tramonti" la sua passione per la scrittura dei testi e della musica delle canzoni e nell'agosto dello stesso anno esce il suo primo album da solista a cui seguiranno, nei 3 anni successivi, altri due dischi.

“Questa seconda edizione - dice il direttore artistico Moreno il Biondo – ha avuto uno straordinario successo di pubblico e ha suscitato entusiasmo e attenzione degli addetti ai lavori. L’idea della gara tra giovani talenti ci ha permesso di far conoscere al pubblico alcune nuove voci che saranno il futuro della nostra musica. Sottolineo che la giuria presieduta da Paolo Vallesi era composta da Giovanni Amighetti (produttore world musica), Gianfranco Grottoli (autore per Sanremo) e Angela Benelli (violinista di Ennio Morricone)".

"Vorrei ringraziare Claudio Cecchetto, Manuela Villa per l’emozionante interpretazione del brano “Un amore così grande” eseguito in duetto con la voce registrata del padre, l’amato Claudio Villa, lo staff tecnico, l’orchestra del festival e tutti gli ospiti che in queste serate ci hanno accompagnato e hanno condiviso con noi questa esperienza di Sanliscio e l’Amministrazione di Gatteo per essere sempre al nostro fianco nell’organizzare eventi di questa caratura", ha concluso.

“Abbiamo molto creduto, come Amministrazione, in questo evento – sottolinea il sindaco di Gatteo Roberto Pari – che si è confermato anche quest’anno un evento di grande successo caratterizzato dalla grande qualità degli artisti in gara e degli ospiti, realizzato interamente dal vivo grazie anche ai musicisti dell’Orchestra di Sanliscio che in queste 3 serate hanno accompagnato magistralmente tutti i cantanti che si sono avvicendati sul palco. Con questa manifestazione Gatteo si riconferma sempre di più capitale del liscio".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Festival Internazionale di Sanliscio: è la 22enne Veronica Cuneo la vincitrice della seconda edizione
CesenaToday è in caricamento