Festival del videoclip, in migliaia per vedere Sting e i big della musica italiana

Migliaia di spettatori hanno partecipato ai 14 incontri in programma e hanno avuto il piacere di incontrare e ascoltare i tanti artisti arrivati a Cesena

 Si chiude con un bilancio davvero positivo la prima edizione di Imaginaction, il festival del videoclip ospitata a Cesena dal 13 al 15 ottobre. Migliaia di spettatori hanno partecipato ai 14 incontri in programma e hanno avuto il piacere di incontrare e ascoltare i tanti artisti arrivati a Cesena per raccontare la loro storia. Gli appuntamenti, tutti molto partecipati, hanno registrato la maggiore affluenza di pubblico in occasione degli interventi di Sting, Francesco Gabbani, Antonello Venditti, Alex Britti, Nina Zilli., caratterizzata da una incredibile trasversalità generazionale di pubblico, che ha  animato Teatro Verdi e Teatro Bonci, Altrettanto interessanti e significativi, sia per i temi afforntati sia per la presenza di centinaia di persone, gli interventi di Carmen Consoli, Luca Carboni, Arisa, Edoardo Bennato, Deborah Iurato e Giovanni Caccamo, Michele Bravi.


Sono state oltre 600 le persone che hanno visitato la mostra “L’arte di dipingere il cinema” che all’ex Pescheria presentava i disegni originali di Renato Casaro, autore dei manifesti di molti fra i capolavori della cinematografia mondiale.  “E’ stato un week end ricco ed entusiasmante – sottolineano con soddisfazione il Sindaco Paolo Lucchi e l’Assessore alla Cultura e Turismo Christian Castorri – che ha coinvolto l’intera città, rendendola per tre giorni protagonista di un evento di spicco, che ci ha anche portati agli onori della cronaca musicale nazionale La formula del festival, incentrato sull’incontro ravvicinato con i protagonisti della scena musicale e sul loro rapporto con quello che è ormai il principale strumento di fruizione della musica, si è rivelata vincente ed ha registrato il gradimento del pubblico. Tenuto conto dell’organizzazione complessa e del fatto che si è trattato della prima edizione, consideriamo la sfida vinta. Ma siamo anche consapevoli che, il prossimo anno, alcuni aspetti dovranno essere migliorati ed anzi ci scusiamo per alcuni problemi organizzativi e per le file cui in certi momenti ci si è dovuto i sottoporre. Siamo convinti che questa manifestazione possa crescere e diventare un appuntamento di punta per la città, in grado di richiamare visitatori anche da fuori, così come succede per il Festival del Cibo di strada, che solo una settimana fa ha riempito il nostro centro storico di amanti della buona cucina giunti da tutt'Italia. E siamo particolarmente lieti di essere riusciti a mostrare le cose belle della nostra città, a cominciare dalla Biblioteca Malatestiana, ad alcuni artisti ospiti: oltre a  Sting, l’hanno infatti visitata Francesco Gabbani e Carmen Consoli, rimanendone molto colpiti e riempiendoci di complimenti per quello che tutti sappiamo essere il gioiello culturale della nostra comunità”.
 
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ristoranti d'eccellenza: le stelle Michelin brillano ancora su Cesenatico

  • Boom di nuovi casi, il virus raggiunge il picco nel Cesenate. Morta una donna

  • La Regione allenta le misure anti-Covid, la nuova ordinanza valida fino al 3 dicembre

  • Prima vittima del Covid nel comune, il sindaco: "Profonda tristezza e sconforto"

  • Bonaccini: "La regione resta 'arancione' ma negozi riaperti già da domenica"

  • "Siano riconosciuti gli esiti dei tamponi rapidi per lo stato di malattia dei lavoratori"

Torna su
CesenaToday è in caricamento