Cesena ospita i big di radio e tv con la "Festa di Radiotre": chi ci sarà

La tre giorni sarà un evento di gran lustro e a segnalare come Cesena sia contenta di ospitarla è stato il sindaco Paolo Lucchi

Sarà una festa per tutti. Una festa in cui conviverà il divertimento spensierato a momenti più seri, di riflessione sul nostro vivere: questa è la ricetta intelligente dei tre giorni organizzati da Rai Radio 3 dal 25 al 27 maggio 2018. Quasi 24 ore di trasmissione in diretta dal Teatro Bonci e dal Teatro Verdi tra eventi, dibattiti, musica e spettacoli. Il tema attorno al quale, quest'anno, si svilupperanno riflessioni, narrazioni e intrattenimento è quello di "Tirannia e Libertà". A spiegare perché questo titolo è lo stesso Marino Sinibaldi, direttore di Rai Radio 3. "Dopo aver visto che anche sulle vostre mura cittadine è incisa la frase di Dante "E quella cu' il Savio bagna 'l fianco, così com'ella sie' tra 'l piano e 'l monte, tra tirannia si vive e stato franco", ho pensato che effettivamente era il tema giusto da trattare, anche perché ora più che mai il mondo vive in bilico tra tirannia e libertà. Anzi dirò di più, in questo momento storico sono due condizioni così opposte ma molto conviventi. Ci sono Paesi in cui sembra che si voti democraticamente ma, chissà perché, vince sempre la stessa persona. C'è sempre più confusione e noi abbiamo bisogno di riflettere su questo tema che riguarda anche il nostro corpo, libero più che mai di curarsi, ma intrappolato in tirannie estetiche..."

La tre giorni sarà un evento di gran lustro e a segnalare come Cesena sia contenta di ospitarla è stato il sindaco Paolo Lucchi: "Quando ho visto il programma sono rimasto impressionato - ha spiegato Lucchi - è veramente, come recita lo slogan di Rai Radio 3, più di quanto immagini. Ci sono eventi interessantissimi, momenti di divertimento e spettacolo cuciti appositamente per questa iniziativa. Siamo soddisfatti che la nostra comunità accolga un evento così interessante e penso che, da romagnoli che siamo, sapremo contraccambiare lo staff di Rai Radio 3 con il calore e l'accoglienza che ci contraddistingue". Anche Guido Pedrelli della Fondazione Cassa di Risparmio ha espresso soddisfazione, anche personale, perché, come ha detto, è un assiduo frequentatore delle onde della Radio. 

A permettere l'arrivo della carovana di Rai Radio 3, va ricordato, è stato il frenetico lavoro svolto da Graziano Rinaldini di Formula Servizi che ha ribadito l'importanza di avere un evento così in città.  Ma veniamo al programma. Nelle tre giornate saranno presenti ospiti importanti come Massimo Cacciari, Sergio Romano, Nadia Urbinati, Massimo Mantellini, Luigi Zoja. Sul versante spettacoli sono previsti gli interventi di Laura Curino, Stefano Bollani (in veste di musicista e intrattenitore), Mario Perrotta e Neri Marcorè. Poi ci saranno incontri con scrittori/scrittrici e attori/attrici come Francesco Guccini, Loriano Macchiavelli, Alessandra Sarchi, Paola Cortellesi. E poi ancora con lo spazio della scienza (che farà riapparire i dinosauri), le lezioni di musica con il pianoforte di Andrea Lucchesini, lo scontro epocale tra Verdi e Wagne messo in scla dai diabolici conduttori della Barcaccia, le brevi storie sonore di Beppe Gambetta, l'approfondimento di due casi in cui tirannia e libertà si contendono davvero il campo: l'America Latina dei desaparecidos e la Turchia del nuovo Sultano. Fino al singolare Filo Rosso tessuto dal geografo Franco Farinelli (con gli strumenti meccanici del Museo Musicalia di Franco Severi che parte dalla storia tutta cesenate dei "Cestini da viaggio". "Ma sono veramente nati a Cesena? - si chiede Sinibaldi - Se lo volete sapere ascoltateci, venite, perché ve lo sveleremo in diretta". 

Gli eventi della festa di Rai Radio 3, ricordiamo, sono a ingresso libero fino a esaurimento posti. Ci sarà da correre per assicurarsi un posticino...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Boom di nuovi casi, il virus raggiunge il picco nel Cesenate. Morta una donna

  • Prima vittima del Covid nel comune, il sindaco: "Profonda tristezza e sconforto"

  • La Regione allenta le misure anti-Covid, la nuova ordinanza valida fino al 3 dicembre

  • "Siano riconosciuti gli esiti dei tamponi rapidi per lo stato di malattia dei lavoratori"

  • Non si fermano i lutti, si piange un'altra vittima del virus. Positivi in lieve calo

  • Bonaccini: "La regione resta 'arancione' ma negozi riaperti già da domenica"

Torna su
CesenaToday è in caricamento