Cronaca

Festa della Mamma, i volontari Ior tornano nelle piazze: le postazioni degli stand

Il weekend della Festa della Mamma segnerà il ritorno dei volontari dell’Istituto Oncologico Romagnolo nelle piazze del territorio

La buona notizia era nell’aria, grazie ai dati sul contagio leggermente meno preoccupanti dell’ultimo periodo e al conseguente allentamento delle limitazioni atte a circoscrivere il più possibile la pandemia, ma ora è ufficiale: il weekend della Festa della Mamma segnerà il ritorno dei volontari dell’Istituto Oncologico Romagnolo nelle piazze del territorio. Il 7, 8 e 9 maggio assumeranno dunque un significato ancora maggiore: il sostegno della lotta contro il cancro e della ricerca scientifica tramite il gesto dell’acquisto di una azalea si trasformerà anche in un segnale di rinascita, di speranza, di ripartenza.

"Se da un lato la necessità di riorganizzare i servizi che li vedeva coinvolti a causa dell’emergenza sanitaria è stato sicuramente compreso da un punto di vista razionale, perché la cosa più importante è sempre e comunque la tutela della salute delle persone, dal punto di vista emotivo questa sospensione ha rappresentato un forte trauma anche per il volontariato – sostiene Fabrizio Miserocchi, Direttore Generale IOR – il weekend della Festa della Mamma, che vede i nostri donatori di tempo tornare dopo un lungo periodo a fare del bene, rappresenta dunque una bella boccata d’ossigeno per tutti noi, nella speranza di un imminente ritorno alla normalità. D’altronde abbiamo diverse testimonianze che confermano quanto spendersi in maniera altruistica per gli altri sia un “toccasana” non solo per chi riceve, ma anche e soprattutto per chi dà. Ovviamente sarà nostra premura rispettare le normative vigenti e distribuire le azalee nell’assoluto rispetto delle prescrizioni, con dispositivi di sicurezza individuali e gel igienizzante a disposizione di volontari e utenti, affinché questo spazio di libertà non si tramuti in un qualcosa di controproducente per la salute pubblica, di cui siamo strenui difensori. Aspettiamo quindi chiunque abbia voglia di fare la differenza per una causa mai così importante: è fondamentale infatti che la pandemia che ci ha colpiti non rallenti la ricerca scientifica e i programmi assistenziali al malato di cancro, per evitare di vanificare i passi avanti fatti con tanta fatica e tanti sacrifici negli ultimi anni. Insieme possiamo donare nuove speranze alle persone tramite un gesto di grande significato per l’affetto più importante: la mamma".

Per il comprensorio di Cesena le azalee sono già disponibili presso la sede IOR di via Montalti 48, mentre per il weekend della Festa della Mamma gli stand dei volontari saranno nelle seguenti location: Cesena: Piazza del Duomo (sab 8 – dom 9); Ipermercato Famila di Torre del Moro (sab 8 – dom 9); Centro Commerciale Montefiore (sab 8 – dom 9); Ipercoop Lungosavio (sab 8 – dom 9); Famila di Piazza A. Magnani (sab 8 – dom 9); Piazzetta di Calisese (sab 8 – dom 9); Conad Super Store di Ponte Abbadesse (sab 8); Cesenatico: lungo Corso Garibaldi, area antistante negozio Piadina Time (sab 8 – dom 9); Gambettola: Piazza Pertini e presso il nuovo Supermercato Famila in Via B. Buozzi (sab 8 – dom 9); Longiano: Piazza del Municipio (sab 8 – dom 9); S. Angelo di Gatteo: Piazzale della Chiesa (sab 8 – dom 9); San Mauro Pascoli: Piazza Battaglini (sab 8 – dom 9); Savignano Sul Rubicone: centro storico in Corso Vendemini, zona antistante forno Armuzzi (sab 8)

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Festa della Mamma, i volontari Ior tornano nelle piazze: le postazioni degli stand

CesenaToday è in caricamento