menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Due giorni in festa con la Cisl, dibattito su sanità e Romagna con tutti i sindaci

La Cisl romagnola tiene la sua seconda festa alla fine di giugno a Cesenatico. Il sindacato, nell'iniziativa 2015, mette al centro una riflessione sul tema sanità in area vasta Romagna e del futuro assetto istituzionale della Romagna

La Cisl romagnola tiene la sua seconda festa alla fine di giugno a Cesenatico. Il sindacato, nell'iniziativa 2015, mette al centro una riflessione sul tema sanità in area vasta Romagna e del futuro assetto istituzionale della Romagna. La Cisl, assieme a Legacoop, è l'unico soggetto del mondo sindacale-associativo che fino ad ora ha completato il processo di unificazione in un unico soggetto romagnolo (anche la Confindustria ha intrapreso questo percorso).

La festa si tiene a Cesenatico, viale Carducci 225 venerdì Sabato prossimi. “Ausl Romagna una opportunità”, è infatti il titolo dell’incontro/dibattito che si terra alle ore 18 di venerdì a cui parteciperanno il Direttore Generale AUSL Romagna Marcello Tonini, il Sindaco di Ravenna Fabrizio Matteucci, il Sindaco di Forlì, Davide Drei, Il Sindaco di Cesena e Presidente della Conferenza socio Sanitaria della Romagna Paolo Lucchi, il Sindaco di Rimini Andrea Gnassi ed il Segretario Generale della Cisl Romagnola Massimo Fossati.

Secondo un questionario proposto a oltre 1.000 persone dalla Cisl Romagna sul tema sull'Ausl unica romagnola, emerge che il 61 % degli intervistati, pur ritenendolo un tema di fondamentale importanza, ha risposto di non avere idea di cosa comporterà l'azienda sanitaria romagnola, ed un terzo degli intervistati pensa che ci saranno conseguenze negative sul proprio territorio. Sempre secondo gli intervistati in materia di welfare e assistenza economica, le Amministrazioni Comunali dovrebbero avere come priorità economica il sostegno alle fasce deboli e soprattutto agli anziani, seguita poi dagli investimenti infrastrutturali come scuole e manutenzione strade.

Commenta una nota della Cisl: “Si tratta di una conferma da un lato della necessità di operare una più forte informazione verso i cittadini sui contenuti di questo processo di riorganizzazione della sanità in area vasta e dall’altro di tenere alto il livello di guardia ed il presidio verso i soggetti più a rischio di esclusione sociale, in particolare gli anziani. La Cisl pensa che l’ASL unica possa essere una opportunità se sapremo procedere con il giusto ascolto dei territori, degli operatori del settore, tutti, mettendoci il cuore, la testa e il giusto coraggio nelle scelte che dovremo fare insieme, ognuno per il suo ambito di responsabilità”.


Dalle ore 19,30 di venerdì e sabato saranno aperti gli stand gastronomici. Venerdi 26 dalle ore 21 suoneranno i Qluedo, band emergente ravennate, mentre sabato Dario Vergassola proporrà il suo spettacolo “Sparla con me”. La festa, il cui ingresso è gratuito, è rivolta a tutti coloro che vogliono passare due serate in amicizia e compagnia della Cisl Romagna.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Benessere

I 5 DPI più efficaci per contrastare il Covid-19

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

CesenaToday è in caricamento