menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Feroce zuffa nella chiesa ortodossa, devastata la navata

Sangue a terra e banchi gettati all'aria dopo la scazzottata avvenuta nella tarda mattinata di domenica

Una feroce lite si è trasformata in una vera e propria scazzottata che, domenica nella tarda matinata, ha avuto come ring improvvisato la navata della chiesa ortodossa della Madonna della Misericordia del Lugaresi. Dai primi accertamenti è emerso che, al termine delle celebrazioni, due uomini dell'est Europa hanno iniziato a vociare lungo la navata. A un certo punto sono passati dalle parole ai fatti, inziandodosi a picchiarsi violentemente. Sono stati gli altri fedeli che, atterrtiti, hanno richiamato il parroco e il personale della polizia di Stato. Gli agenti, non senza fatica, sono riusciti a calmare i litiganti e sono in corso gli accertamenti per capire i motivi della scazzottata.

“Solidarietà e vicinanza alla comunità ortodossa di Cesena e a padre Silvius per il grave fatto accaduto questa mattina quando due uomini avrebbero messo a soqquadro la Chiesa della Madonna della Misericordia del Lugaresi dopo i riti della Pasqua ortodossa celebrati in nottata”. E’ quanto afferma in una nota l’onorevole Jacopo Morrone, segretario della Lega Romagna, a nome dell’intero Movimento romagnolo e, in particolare, dei militanti e dei soci della Lega Cesena. “Dalle prime notizie si apprende che i due uomini, in uno stato di grande alterazione, stranieri residenti a Cesena, apparterrebbero alla stessa comunità ortodossa. Crediamo, in ogni caso, che non ci debbano essere sconti, né scusanti per chi devasta un edificio pubblico tanto meno se sacro, offendendo la sensibilità religiosa della comunità e mettendo a rischio la sicurezza delle persone”.

Il video della scazzottata

Su quanto accaduto è intervenuto anche il candidato sindaco Enzo Lattuca che, in una nota, ha dichiarato “Quello che è successo oggi a Cesena nella Chiesa della Madonna della Misericordia del Lugaresi, in uso alla comunità ortodossa cesenate, è un fatto gravissimo. Due uomini, appartenenti alla stessa comunità, evidentemente ubriachi, hanno devastato quel luogo rovinando le celebrazioni della Pasqua ortodossa a Padre Silvius e al resto dei credenti, che meritano la vicinanza di tutta la città. I responsabili, che sono stati prontamente fermati dalla Polizia, dovranno rispondere per i danneggiamenti e per le altre condotte delittuose che hanno commesso. Rimane da chiarire da chi sia stato girato e diffuso attraverso i social network un video, in concomitanza dell'intervento delle forze dell'ordine, con il fine di creare fraintendimenti e strumentalizzazioni politiche. Sono certo che anche su questo punto le Autorità preposte riusciranno a fare chiarezza e ad accertare eventuali abusi”.

I Popolari per Cesena "esprimono profondo dispiacere per il grave episodio accaduto nella Chiesa dell'Istituto del Lugaresi. Accanto alla vicinanza e al sostegno per l'istituto e la comunità ortodossa, desideriamo condannare  ogni atto e gesto di violenza di ogni genere. Nel mondo d'oggi, la violenza viene perpetrata in varie forme a cominciare dalle parole e dai toni del dialogo che sempre più spesso viene portato esclusivamente a livello di scontro e degenerazione fino ad arrivare a travisare la realtà fomentando idee false che alimentano il razzismo, l'intolleranza, la paura. Occorre ritrovare uno stile nei comportamenti che adottiamo che sia guidato dal rispetto verso le persone, le cose, gli ambienti, i luoghi senza distinzione ed eccezione alcuna. Nel rinnovare la vicinanza verso la comunità Ortodossa e l'augurio più sincero per una Santa Pasqua, invochiamo pace per il nostro Paese perché ogni clima di intolleranza possa ritornare nei livelli di civiltà e di umanità in cui fermamente crediamo".

Anna Maria Bernini, presidente Gruppo Forza Italia al Senato: "Niente sconti, ma punizioni e sanzioni esemplari per coloro che, questa mattina, hanno danneggiato la navata della Chiesa ortodossa della Madonna della Misericordia del Lugaresi a Cesena, nel corso di una violenta rissa. Auspico che i responsabili, già individuati, paghino di tasca propria per i danni causati e per il grave allarme generato tra i fedeli in preghiera in un luogo sacro. Alla comunità ortodossa va la nostra massima solidarietà, nell’auspicio che simili episodi non si ripetano più. Un sentito ringraziamento alle nostre Forze dell’Ordine che, anche in questa occasione, hanno assicurato un intervento tempestivo a tutela dell’incolumità pubblica". Per l'onorevole Carlo Giovanardi "I media sono invasi da un video che strumentalizza in modo indegno l'aggressione subita in Chiesa dalla comunità cristiana rumena di Cesena, a cui va tutta la nostra solidarietà. Si tratta di una vera e propria polpetta avvelenata, sulla falsariga di una dichiarazione dell'On. Bitonci della Lega, che getta benzina sul fuoco, indicando gli extracomunitari come responsabili dell'accaduto invece di due rumeni ubriachi, come si è potuto subito appurare. Questo episodio dimostra semplicemente che in ogni comunità, italiana o straniera che sia, ci sono le persone per bene e quelli che purtroppo si pongono al di fuori della convivenza civile".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Benessere

I 5 DPI più efficaci per contrastare il Covid-19

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

CesenaToday è in caricamento