"Fermare il contagio ed invertire la curva", la Regione valuta misure anti-assembramento

Al vaglio misure restrittive "per evitare gli assembramenti che si continuano a vedere nelle città e non solo". A dare l'annuncio è il governatore Stefano Bonaccini

La Regione Emilia Romagna sta valutando misure restrittive "per evitare gli assembramenti che si continuano a vedere nelle città e non solo". A dare l'annuncio è il governatore Stefano Bonaccini, che martedì sera incontrerà in videoconferenza i sindaci dei Comuni capoluogo e i presidenti di Provincia. Bonaccini si è messo in contatto anche con i presidenti delle Regioni Veneto e Friuli Venezia Giulia, Luca Zaia e Massimiliano Fedriga, che si trovano in fascia gialla come l’Emilia-Romagna. Il governatore ha anche contattato il ministro della Salute, Roberto Speranza, "per arrivare a ordinanze regionali il più possibile concordate", forse già mercoledì. "L'obiettivo di tutti è quello di fermare il contagio e invertire la curva pandemica", spiega Bonaccini.

E' boom di nuovi positivi

Sempre Bonaccini, attraverso Facebook, ha rivolto un appello alla responsabilità ai cittadini: "Noi stiamo cercando di fare tutto il possibile, stressando al massimo la risposta sanitaria. Il nostro personale sanitario sta facendo ogni sforzo possibile per assicurare a tutti una risposta, in condizioni sempre più difficili, con i pronto soccorso e i posti letto sempre più affollati. Per uscirne però abbiamo bisogno dello sforzo e della responsabilità di tutti. Mi arrivano foto di luoghi in cui le persone non rispettano il distanziamento e altre in cui non si utilizzano correttamente le mascherine. Mi rivolgo a tutti: rispettiamo le regole, se non vogliamo altri ricoveri, altri lutti, altre restrizioni. Dipende da ciascuno di noi".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Il mondo dell'imprenditoria cesenate è in lutto: è morto Augusto Suzzi, fondatore della 'Suba'

  • Coronavirus, 100 nuovi positivi nel Cesenate. Si piangono altre 5 anziane vittime

  • Disobbedienza civile dei ristoranti, apertura nonostante il blocco: anche a Cesena la protesta

  • I numeri settimanali del Covid, il Cesenate è l'area più colpita: forte aumento dei contagi

  • Coronavirus, approvato il nuovo decreto: divieto di spostamento tra regioni fino al 15 febbraio

  • Ristoratrice apre le porte del suo agriturismo e accoglie 58 clienti a pranzo e cena: denunciata

Torna su
CesenaToday è in caricamento