Fenicotteri in spiaggia, l'appello: "Non toccateli se li vedete"

L'associazione sta monitorando i 12 chilometri di arenile per verificarne la presenza o se sono ripartiti per le vicine Saline di Cervia

Fenicotteri sul litorale romagnolo. Si tratta di esemplari giovani che hanno momentaneamente abbandonato il gruppo per riposarsi. Sono volatili piuttosto timidi e facilmente stressabili. Spiega il direttore di Oasicostiera Onlus, Sandro Brina: "Alcuni Fenicotteri nati nella attuale stagione riproduttiva per stanchezza si sono posati venerdì sull'arenile fra Rimini e Cesenatico. Inutile dire che sono stati presi d'assalto dai bagnanti per la comprensibile novità, ma ahimè purtroppo questo non ha favorito il giusto riposo nè tantomeno la ripresa del volo con rincorsa, proprio per la folla".

L'associazione sta monitorando i 12 chilometri di arenile per verificarne la presenza o se sono ripartiti per le vicine Saline di Cervia. Il fenicottero non è pericoloso, ma bisogna appunto lasciarlo riposare in modo da consentirgli di riprendere il volo. Altri fenicotteri sono stati avvistate in altre spiagge romagnole.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, la decisione in Emilia-Romagna: asili nido, scuole e università chiuse fino al 1°marzo

  • Coronavirus, sale il numero di positivi: nessun caso in Romagna, 19 in Emilia

  • Coronavirus, sale il numero dei contagi in Regione: c'è il primo caso in Romagna

  • Tragico epilogo nelle ricerche, trovato morto l'anziano scomparso a Pievesestina

  • Psicosi da Coronavirus, supermercati presi d'assalto e file chilometriche alle casse

  • Coronavirus, il presidente Bonaccini: "Stiamo valutando la chiusura di asili nido, scuole, impianti sportivi e musei"

Torna su
CesenaToday è in caricamento