Venerdì, 12 Luglio 2024
Cronaca Cesenatico

Febbre da Tour a Cesenatico, l'opera d'arte diventerà una gigantografia del Pirata. In mare una bici galleggiante

Tante le iniziative messe in campo per accompagnare questo evento storico per lo sport, la tradizione e il turismo di Cesenatico

Sarà una data memorabile e memorabili sono e saranno le iniziative che accompagneranno la tappa del Tour de France "Cesenatico-Bologna" in programma domenica 30 giugno. La Grand Boucle è il terzo evento sportivo più visto al mondo dopo le Olimpiadi e i Mondiali di Calcio, questo significa che Cesenatico e le sue bellezze saranno in vetrina come mai era accaduto prima. Per questo l'amministrazione comunale si è attivata da mesi con iniziative speciali e ha chiamato a raccolta anche tutto il tessuto economico e sociale della città. 

La sorpresa più grande sarà svelata proprio domenica 30 giugno ed è un'installazione suggestiva realizzata da Simone Tribuiani - artista di Cesenatico molto affermato - e dedicata alla città e a Marco Pantani. La sua opera originale ed unica diventerà una gigantografia del Pirata apposta sul prato dello stadio comunale dove è collocato il villaggio di partenza: sarà la grande protagonista delle riprese aeree della manifestazione, un tocco speciale e originale.

Entra nel canale Whatsapp di CesenaToday

L'opera imponente è stata pensata per una visione zenitale e ritrae Pantani che pedala. Tribuiani sarà il protagonista anche di una seconda installazione realizzata con la collaborazione della Cooperativa Stabilimenti Balneari: un'enorme bicicletta galleggiante composta con le boe che farà capolino nello specchio d'acqua davanti alla spiaggia libera di Piazza Costa. Entrambe le opere verranno installate ed esposte domenica 30 giugno. Da qualche giorno proprio in spiaggia sono state inaugurate le Tende al Mare, una tradizione di Cesenatico che quest'anno è stata consacrata al Tour de France. La scelta tematica è stata subito condivisa dal partner storico di questa manifestazione, l’Accademia di Belle Arti di Ravenna. Gli allievi hanno così dipinto 10 tende ispirate ai protagonisti del Tour e allo sport delle due ruote, tutte caratterizzate cromaticamente dal giallo acceso. Alle dieci tende dell’Accademia, se ne aggiungono altre dieci realizzate dagli ospiti del Centro socio-occupazionale de La Nuova Famiglia o.n.l.u.s. Cesenatico, con la scomposizione del logo della Grand Départ con la raffigurazione delle “icone” delle città toccate dalle tappe italiane. Non una tenda ma una vera e propria vela invece è stata realizzata dall'associazione "Un Mare di Lana" e l'opera dedicata al Tour de France sarà issata domenica 21 giugno sulla barca "Le Tre fff" di proprietà di Federico Ricci. Questa vela bissa la bellezza di quella già realizzata per celebrare Marco Pantani e che in questi giorni è stata affissa sulla facciata del Municipio.  Il giallo è stato il colore dominante di questi mesi con il grattacielo illuminato ai cento giorni dalla tappa e con le bandierine che hanno popolato la città: l'amministrazione comunale le ha installate su tutto il lungo mare mentre la fiera Cicloevento - organizzata da sempre da Confesercenti e Confartigianato - ha provveduto a popolare tutto il Porto Canale portando anche il centro l'atmosfera della tappa. Il tocco finale è stata poi la pista ciclabile di Via Mazzini e via Saffi che è diventata "giallo tour" dopo la completa asfaltatura. La ciclabile diventerà un monumento permanente a questa giornata con i loghi ufficiali di tappa che sono stati dipinti appositamente. 

Bozzetto installazione in mare

Alla conferenza stampa di presentazioni di oggi erano presenti, oltre al sindaco Gozzoli e assl'assesore Morara : l'artista Simone Tribuiani; Simone Battistoni, Presidente Cooperativa Stabilimenti Balneari; Fabrizio Albertini, Presidente Cicloevento; Barbara Pesaresi, Confesercenti Cesenatico; Mauro Moschini, Confartigianato Cesenatico; Patrizia Budini, Associazione "Un mare di lana". 

«Non mi sarei mai aspettato nei miei due mandati di poter accompagnare Cesenatico in una giornata così importante sotto tutti i punti di vista. Siamo stati scelti - e non è un fatto scontato - con il traino di Marco Pantani e le sue imprese ma anche grazie alla grande cultura sportiva e cicloturistica della nostra città. Per essere all'altezza abbiamo messo in campo inventiva, fantasia, risorse: le iniziative sono state tante e mi sento dire con una punta di orgoglio che siamo felici di quello che siamo riusciti a realizzare. Adesso, arriva il bello», le parole del sindaco Matteo Gozzoli. 

Conferenza stampa di presentazione

«Le iniziative messe in atto sono un grande esempio di quello che è Cesenatico: spirito di iniziativa, estro e una grande collaborazione tra amministrazione, soggetti privati e associazioni del territorio. Sarà una festa e come tale va e andava celebrata. Sarà anche una grande occasione di promozione turistica, qualcosa di irripetibile e abbiamo una grande occasione per far vedere al mondo quanto è bella e accogliente la nostra città», il commento dell'assessore Gaia Morara. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Febbre da Tour a Cesenatico, l'opera d'arte diventerà una gigantografia del Pirata. In mare una bici galleggiante
CesenaToday è in caricamento