Famiglini (Pli): "Ancora non risolti i problemi idraulici del nostro comune"

Nessuna opera migliorativa è stata messa in cantiere per proteggere da possibili allagamenti i quartieri della periferia.

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di CesenaToday

Dopo l'ennesimo danno strutturale riscontrato, a diversi livelli di
avanzamento, su entrambe le ante delle porte vinciane e i relativi lavori di
ripristino, il collaudo del meccanismo di chiusura ed apertura delle porte
stesse, secondo quanto dichiarato dai tecnici, sarebbe ufficialmente andato
a buon fine. A breve dovrebbero essere operativi i disgregatori e pertanto
pure il problema dell'insabbiamento delle porte vinciane dovrebbe essere
risolto per sempre... Ci felicitiamo pertanto per le buone notizie e ci
auguriamo che questi siano per davvero gli ultimi interventi straordinari su
un sistema meccanico che ha dato fin troppi problemi nonostante le enormi
cifre investite dell'ordine di milioni di euro. Tuttavia l'ottimismo
espresso dal Sindaco è a nostro avviso del tutto ingiustificato e testimonia
forse la superficialità con la quale la passata e la presente
amministrazione ha affrontato e sta affrontando le questioni correlate alla
messa in sicurezza idraulica del nostro territorio. Finché lo sbarramento di
monte ubicato presso il "Ponte del Gatto" non sarà operativo il rischio
allagamenti per il centro storico rimane cogente perché in caso di forti
piogge e di alte portate di scarico provenienti dal sistema di scolo
dell'entroterra chiudendo le porte vinciane si rischia di alluvionare le
zone prospicienti il porto canale. Solo quando sarà possibile isolare del
tutto il tratto del porto canale che va dalla chiusa del Ponte del Gatto
fino alle porte vinciane il centro storico si potrà dire in piena sicurezza.
Al contrario nessuna opera migliorativa è stata messa in cantiere per
proteggere da possibili allagamenti i quartieri della periferia. In questi
giorni è fra l'altro venuta "in gita" a Cesenatico una delegazione
internazionale di esperti di difesa ambientale. Invece di portare questi
signori in giro per la città per qualche ora a "prendere lucciole per
lanterne" l'amministrazione comunale avrebbe potuto illustrare i problemi
emersi ed instaurare eventuali collaborazioni sui problemi strutturali del
sistema locale di scolo che sono ormai abbastanza noti e che si celano
dietro ad un piano di sistemazione idraulica che ha già fatto acqua più di
una volta.

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
CesenaToday è in caricamento