Famiglia e giovani nel 2015 della diocesi, il vescovo: "I ragazzi si allontanano dalla Chiesa"

Comunicare la famiglia, come ambiente privilegiato dell'incontro: è il tema che la diocesi di Cesena-Sarsina si pone di approfondire per il 2015. A spiegarlo è il vescovo Douglas Regattieri, nell'incontro per la Giornata Mondiale per le Comunicazioni Sociali

Comunicare la famiglia, come ambiente privilegiato dell'incontro: è il tema che la diocesi di Cesena-Sarsina si pone di approfondire per il 2015. A spiegarlo è il vescovo Douglas Regattieri, nell'incontro con i media in occasione della Giornata Mondiale per le Comunicazioni Sociali. E' lo stesso Papa Francesco ad indicare la priorità per la Giornata che coincide con la festa di San Francesco di Sales.
 

Il tema della famiglia si intreccia a doppio filo con quello dei giovani. Spiega il vescovo: “La diocesi sta vivendo un'importante esperienza, quella del sinodo dei giovani, con giovani che si incontrano una volta al mese per discutere dei loro problemi”. Giovani che restano un cruccio per il vescovo Douglas Regattieri: “I ragazzi si allontanano dalla Chiesa, le loro presenze molto basse alle messe sono un campanello d'allarme. Solo il 10-15% di loro frequenta le parrocchie, noi dobbiamo intercettare quell'85-90% che non incontriamo nelle chiese”. Nel 2015 l'attività del sinodo dei giovani continuerà . spiega - "in chiave più missionaria, per incontrare i tanti giovani che vivono ai margini della fede".
 

A chi chiede, infine, il motivo di tante critiche dall'interno della struttura ecclesiastica dirette al Papa, che invece fuori dalla Chiesa è così tanto amato, risponde Regattieri: “Il magistero del Papa è più orientato alle questioni sociali, ma se si seguono i suoi interventi si vede chiaramente che sui principi non negoziabili del cristiano ritorna sempre. Non si può imputare al Papa di essere non attento ai principi non negoziabili”.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...



Sul tema della famiglia la diocesi promuove una serie di dialoghi con la città presso l'Aula Magna dell'università in piazza Aldo Moro 90. SI parte con "Famiglia capovolta", il 6 febbraio (ore 21), con la scrittrice Costanza Miriano. Si passa poi a "Educazione, questa sconosciuta", il 26 febbraio alle 18,30 il cardinale Angelo Scola, arcivescovo di Milano dialoga con la giornalista Carmen Lasorella, giornalista e presidente di Rainet. Si conclude con "Generazioni senza padri", giovedì 13 marzo (ore 21) con lo scrittore Alessandro D'Avenia.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Governo al lavoro per un nuovo Dpcm, si pensa a coprifuoco e altri limiti per i locali

  • Finisce l'incubo per la famiglia, dopo l'appello a "Chi l'ha visto" ritrovata la 17enne scomparsa

  • Ore di ansia per la famiglia, si moltiplicano gli appelli per una 17enne scomparsa: ma c'è il lieto fine

  • La palestra sfida il Dpcm: "Resto aperto, i clienti sono venuti ai corsi come un normale lunedì"

  • Si lascia cadere nella notte dal Ponte vecchio: recuperato il cadavere nel Savio

  • Nuovo dpcm, è un mini lockdown: ristoranti chiusi alle 18. Stop per cinema, palestre e teatri

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
CesenaToday è in caricamento