Martedì, 28 Settembre 2021
Cronaca

Controlli sui liberi professionisti, l'infermiera evasore totale: sottratti al fisco 200mila euro

La Guardia di Finanza ha portato alla luce un nuovo caso di evasione nel cesenate

Nel corso del 2016 la Guardia di Finanza ha operato una serie di accertamenti fiscali anche sui liberi professionisti. Se, infatti, gli occhi delle Fiamme Gialle si appuntano principalmente sui grandi contribuenti, questo non significa che i controlli non vengano focalizzati anche su piccoli suggetti che, grazie all'evasione fiscale, riescono a sottrarre all'imposizione fiscale cospicue somme di denaro se considerate redditi personali e non riferiti ad un'azienda.

E' il caso di una donna, infermiera, che avrebbe evaso il fisco su circa 200mila euro di redditi, frutto dell'attività professionale realizzata in un quadriennio dal 2012 al 2015. I militari sono partiti con l'appurare che l'infermiera svolgeva regolare attività professionale in diverse strutture del territorio, ma che per diverse annualità risultava non presentare la dichiarazione dei redditi. La donna, di origine rumena, e residente formalmente nel Paese d'origine forse ha ritenuto di avere sottratto il reddito alle tasse italiane in questo modo. Ma così non è stato, dal momento che la Finanza del Gruppo di Cesena ha ricostruito il reddito presuntamente evaso ai fini del recupero.

Le indagini hanno inoltre fatto emergere un altro illecito: la donna utilizzava una vettura  reimmatricolata in Romania sottoposta a fermo amministrativo italiano. Nonostante quindi avesse cercato di "camuffarla" per continuare ad utilizzarla tranquillamente, la Finanza l'ha sequestrata ai fini delle vendita per il recupero almeno in parte dell'evaso, in quanto l'auto non era stata cancellata dai registri automobilistici italiani.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Controlli sui liberi professionisti, l'infermiera evasore totale: sottratti al fisco 200mila euro

CesenaToday è in caricamento