Fa uso di eroina in comunità: 19enne finisce dietro le sbarre

Al termine delle formalità di rito, per il 19enne si sono aperte le porte dell’Istituto Penale Minorile di Bologna

I Carabinieri di Sogliano al Rubicone, al termine di accertamenti, ha tratto in arresto un nomade bolognese di 19 anni e domiciliato in una comunità terapeutica di Borghi, in regime di affidamento in prova al servizio sociale.Il giovane ha numerosi precedenti  per reati contro la persona ed il patrimonio, commessi dal 2013. La misura restrittiva è stata eseguita in ottemperanza ad ordinanza emessa il 20 febbraio scorso dal Tribunale per i minorenni di Bologna – Ufficio di Sorveglianza, in conseguenza della quotidiana attività informativa svolta dai Carabinieri nella comunità, relativamente a soggetti sottoposti a misure alternative detentive. E' emerso che il tra gennaio e febbraio il ragazzo avrebbe fatto uso di eroina. Al termine delle formalità di rito, per il 19enne si sono aperte le porte dell’Istituto Penale Minorile di Bologna.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Bonaccini: "La regione torna 'gialla' da domenica. No al coprifuoco natalizio"

  • Ristoranti d'eccellenza: le stelle Michelin brillano ancora su Cesenatico

  • Positivo al tampone e in attesa dell'esito, trovato cadavere in casa

  • Focolaio di Covid all'interno dell'ospedale, il sindaco: "Situazione di emergenza"

  • Coronavirus, tornano a salire i contagi nel Cesenate. E si piangono altre vittime

  • "Siano riconosciuti gli esiti dei tamponi rapidi per lo stato di malattia dei lavoratori"

Torna su
CesenaToday è in caricamento