Ex Iat, il primo diventato secondo torna primo: locali assegnati a Rosetti di "Ca de be"

Il pasticcio infinito dell'ex Iat, il locale nel portico del municipio che sarebbe dovuto diventare un polo di attrazione eno-gastronomica in piazza del Popolo, continua a perpetuarsi col suo assurdo copione

Il primo che diventa secondo e poi torna primo: il pasticcio infinito dell'ex Iat, il locale nel portico del municipio che sarebbe dovuto diventare un polo di attrazione eno-gastronomica in piazza del Popolo, continua a perpetuarsi col suo assurdo copione. Come era stato anticipato a CesenaToday, alla fine è giunta in comune la rinuncia del primo classificato Lorenzo Spada, titolare della Maison Lulù, e pertanto il secondo classificato Simone Rosetti della Ca’ de Bè di Bertinoro subentra come  aggiudicatario del locale. Rosetti è quello che per sei mesi è stato indicato dal Comune come il vincitore del bando, salvo poi “ritrattare” a favore di Spada.

A darne notizia il Sindaco Paolo Lucchi e l’Assessore alla Cultura e Turismo Christian Castorri in una lettera inviata ai Consiglieri comunali subito dopo la pubblicazione della determina che recepisce il nuovo quadro. Nella loro comunicazione, Sindaco e Assessore indicano anche le successive tappe del percorso: il nuovo aggiudicatario Simone Rosetti avrà 30 giorni di tempo per sottoscrivere il contratto , che prevede l’assegnazione dello spazio  sotto il loggiato del Comune per la durata di sei anni, con il compito di trasformarlo in un locale volto alla promozione e valorizzazione dei prodotti tipici e delle specialità enogastronomiche del territorio, a fronte di un canone annuo di 12mila euro, sulla base dell’offerta economica da lui presentata. “Il Sindaco Lucchi e l’Assessore Castorri riferiscono che Rosetti è già stato direttamente informato di questo nuovo sviluppo ed ha accolto la notizia positivamente”, dice una nota del Comune. Scrivono i due amministratori: “Cogliamo infine l’occasione per comunicare che, dopo l’invio della documentazione ufficiale, è stato contattato telefonicamente il Signor Rosetti, il quale ha accolto con soddisfazione ed entusiasmo la notizia. Auspichiamo quindi che, entro i termini previsti, vi sia la possibilità di concretizzare la stipula del contratto e di avviare, in piena trasparenza, naturalmente, un percorso da tempo atteso”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Bonaccini: "La regione torna 'gialla' da domenica. No al coprifuoco natalizio"

  • Positivo al tampone e in attesa dell'esito, trovato cadavere in casa

  • Ristoranti d'eccellenza: le stelle Michelin brillano ancora su Cesenatico

  • Focolaio di Covid all'interno dell'ospedale, il sindaco: "Situazione di emergenza"

  • Coronavirus, tornano a salire i contagi nel Cesenate. E si piangono altre vittime

  • Terremoto avvertito nel cuore della notte: epicentro nella pianura forlivese

Torna su
CesenaToday è in caricamento