Cappelli (Ncd): "Che fine ha fatto la bonifica della discarica di Rio Eremo?"

"Negli ultimi mesi le cronache dei giornali locali si sono occupate di alcune problematiche ambientali legate alla discarica della Busca, che resterà ancora attiva forse per qualche anno"

“Negli ultimi mesi le cronache dei giornali locali si sono occupate di alcune problematiche ambientali legate alla discarica della Busca, che resterà ancora attiva forse per qualche anno. Ma a Cesena c'è un'altra discarica, di cui nessuno parla più dal 2011, che è situata a circa 3 chilometri dalla magnificenza del nuovo "Foro Annonario" e non è mai stata completamente bonificata.

Si tratta della ex discarica di Rio Eremo, attiva dagli anni '60 fino alla fine degli anni '80, a lungo dimenticata dopo la sua chiusura. Solo nel 2008, infatti, dopo anni di battaglie del comitato civico, del Quartiere e dei partiti di opposizione, è stato avviato dal Comune il primo lotto dei lavori di messa in sicurezza del sito”: lo ricorda Riccardo Cappelli, Capogruppo Nuovo centrodestra.

E prosegue: “Nel 2011 sono stati terminati i lavori più urgenti, nel tentativo di contenere le infiltrazioni di percolato, tenuto conto che a fianco della discarica scorre purtroppo il torrente Cesuola. Ma il secondo ed il terzo lotto della bonifica, che comprendono la realizzazione di una rete di captazione del biogas, l'impermeabilizzazione della superficie della discarica e la realizzazione di un impianto di fitodepurazione, non sono mai partiti, né risultano al momento presenti nel Piano investimenti del Comune.Perché, da tre anni a questa parte, nulla si è più mosso?”

“E pensare che i dati delle analisi effettuate ogni anno sulle acque sotterranee sia da Arpa che da un istituto privato, in mio possesso grazie ad una serie di richieste di accesso agli atti, mostrano dati allarmanti. Numerosi sono infatti gli sforamenti di alcuni inquinanti rispetto ai parametri di legge, anche nelle analisi effettuate nel 2013. Boro, alluminio, ferro, manganese, fluoruri e altre sostanze sono presenti in quantità elevate, anche 6-7 volte i parametri di riferimento. E la cosa forse più allarmante è che gli sforamenti sono stati rilevati in questi anni non solo nel sito dell'ex discarica, ma in alcuni casi (soprattutto per i solfati) anche in due pozzi privati situati a valle della stessa. Segnale che la falda acquifera è compromessa?”

“Perché, alla luce delle numerose analisi di questi anni che sono state puntualmente trasmesse al Comune e alla Provincia, non si è ritenuto perlomeno di avviare il secondo e terzo lotto dei lavori di bonifica? Forse perché investire nella messa in sicurezza di un'ex discarica è poco visibile, e come tale non porta voti? Non credo ci siano altre motivazioni, perché è chiaro che non può essere credibile il leit-motiv delle scarse risorse. Terminare la bonifica del sito di Rio Eremo, infatti, costerebbe circa 3 milioni di euro, e solo nel 2013 il Comune ha impegnato risorse per investimenti pari a 13,6 milioni, come mostra il rendiconto in fase di approvazione. Si tratta quindi di scelte politiche, certamente legittime. Bisognerebbe, però, evitare almeno alcune ipocrisie, come il parlare a spron battuto di tutela ambientale o - addirittura - di Wellness valley, finché a Cesena esisterà un'ex discarica chiusa da trent'anni e non ancora completamente bonificata. Nel frattempo, l'Amministrazione comunale di Cesena potrebbe battere un colpo, iniziando col pubblicare on-line sul proprio sito internet tutte le analisi effettuate negli ultimi anni presso l'area di Rio Eremo”, conclude Cappelli.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Violento schianto auto-scooter sulla via Emilia: grave una donna sbalzata contro il parabrezza

  • Cesenatico, caccia all'affare: il Comune mette all'asta quattro case

  • Ospedale Bufalini, nuovo riconoscimento internazionale per la Neurochirurgia

  • Si cerca un nuovo proprietario per l'hotel, la base d'asta è 1,8 milioni di euro

  • Boato nella notte, la banda del bancomat fa saltare lo sportello automatico

  • Alza il gomito davanti agli agenti, poi si mette alla guida ubriaco: 'stangato' 50enne

Torna su
CesenaToday è in caricamento