Bomba sotto l'auto di un avvocato. Il fermato è un giovane cesenate

Una bomba è stata piazzata sotto la macchina di un avvocato, a Cesena. L'ordigno è deflagrato intorno alle 19 di stasera, mercoledì, suscitando paura e allarme. Il fatto è avvenuto in via Pietro Turchi

(Foto A.Mazza)

Una bomba è stata piazzata sotto la macchina usata da un avvocato penalista, a Cesena. Si chiama Emanuele Andreucci, ed è il figlio del noto avvocato ed ex magistrato Vincenzo Andreucci. L’ordigno è deflagrato intorno alle 19 di mercoledì sera, suscitando paura e allarme. Si tratta di un ordigno rudimentale posto sotto l'auto in via Pietro Turchi dove c'è lo studio del professionista. E' esploso alle 19 causando ingenti danni alla vettura, una Opel Zafira, e a quelle vicine, tuttavia non di potenza tale da far "saltare in aria" o "sventrare" la vettura.

Sul posto si sono portate immediatamente le forze dell’ordine, per i primi rilievi. La deflagrazione è stata forte: le schegge hanno perforato il radiatore di un'auto che si trova a distanza di circa 10 metri. Molti cittadini sono scesi in strada. Per fortuna nessuno si è ferito. Sul posto gli uomini del 115 e della Polizia di Stato. Sono intervenuti anche gli uomini della scientifica per i rilievi del caso. Tutto da definire il contesto in cui è maturata quest’azione che pare nei canoni dell’azione intimidatoria, probabilmente legata all'attività professionale dell'avvocato Andreucci.

Le indagini delle forze dell'ordine sono scattate subito e hanno puntato dritto ad un cliente dell'avvocato con il quale il giorno stesso ha avuto un alterco. L'uomo è stato portato, nella serata di mercoledì (giorno del fatto), negli uffici del Commissariato di Polizia dove è stato interrogato. Si tratta di un uomo già noto alle forze dell'ordine. Attualmente è in fermo di polizia giudiziaria.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Il fermato è un giovane cesenate che al momento è in carcere a Forlì a disposizione del Pubblico Ministero. Intanto la Polizia sta facendo tutte le analisi del caso per identificare il tipo di esplosivo e la fattura.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La palestra sfida il Dpcm: "Resto aperto, i clienti sono venuti ai corsi come un normale lunedì"

  • Coronavirus, stabile la curva dei contagi. Cinque i positivi nelle scuole

  • Nuovo dpcm, è un mini lockdown: ristoranti chiusi alle 18. Stop per cinema, palestre e teatri

  • La Polizia chiude e multa la palestra 'disobbediente'. "Ho ricevuto anche minacce di morte"

  • Coronavirus, impennata di contagi nelle ultime 24 ore: la provincia tocca quota 100

  • "Qui si cena anche, la stanza la offro io", il ristoratore cesenate 'aggira' il Dpcm

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
CesenaToday è in caricamento