"Esercizio abusivo": dopo l'hotel la Municipale chiude un bar

Durante i controlli è emersa la mancanza del titolo abilitativo, mai presentato dopo il decesso del precedente titolare a cui il nuovo è subentrato

A distanza di 24 ore dal provvedimento che ha colpito l'hotel Surf, la Polizia Municipale di Cesenatico ha chiuso un altro locale per esercizio abusivo (cioè senza titoli) dell'attività. E' stata infatti eseguita martedì l'ordinanza firmata dall'amministrazione comunale di Cesenatico per la cessazione del "Jammin Cafè" di viale Trento, gestito da un 73enne cesenaticense. Durante i controlli è emersa la mancanza del titolo abilitativo, mai presentato dopo il decesso del precedente titolare a cui il nuovo è subentrato. Oltre alla chiusura, l'imprenditore è stato sanzionato di 1032 euro.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Il tir va troppo piano e insospettisce la polizia stradale, multato "furbetto" del cronotachigrafo

  • E45, in 5 in auto multati dalla Polizia stradale. 26 sanzioni anche per gli amici che arrivano in caserma

  • Ondata di furti nella notte, l'intera frazione sotto choc: sottosopra una decina di case

  • Cosa si può fare in 'zona arancione'? Le faq con le risposte a tutte le domande

  • Coronavirus, 100 nuovi positivi nel Cesenate. Si piangono altre 5 anziane vittime

  • Emilia Romagna a rischio zona rossa automatica, Bonaccini frena: "Quel limite non passerà"

Torna su
CesenaToday è in caricamento