"Era una persona mite e di vasta cultura", il sindaco ricorda don Fernando Dellapasqua

"Don Fernando faceva parte della schiera dei miti; di quella mitezza riservata, che contrasta con le urla, la politica di un mondo che si alimenta di egoismo, violenza, cialtroneria"

"Da tempo sapevo che il sacerdote della parrocchia di san Biagio di Roncofreddo era malato. Da anni combatteva in silenzio contro uno di quei mali terribili, difficili da contrastare". Inizia così il ricordo di Don Fernando Dellapasqua, da parte del sindaco di Montiano Fabio Molari.

"Don Fernando faceva parte della schiera dei miti; di quella mitezza riservata, che contrasta con le urla, la politica di un mondo che si alimenta di egoismo, violenza, cialtroneria. Ho conosciuto poche persone autenticamente cristiane come lui; era parte di quella chiesa dell’essenza, povera e contemporaneamente ricca.  Quella chiesa che oggi fa riferimento a Papa Francesco. Don Fernando era pastore del suo gregge; che certamente ha amato, di un amore profondo. Conosceva il sacrificio; sapeva esattamente cosa voleva dire servire e allo stesso tempo guidare.  Era uomo di vasta, appassionata, profonda cultura. Amava curare le chiese a lui affidate; grazie a lui è nato il museo di arte sacra e la chiesa di san Biagio è uno splendido edificio sacro. Gli ho sempre voluto bene; di quel bene profondo e spontaneo che nasce tra persone che non han bisogno di fare grandi discorsi, si capiscono al volo. Ogni tanto andavo a trovarlo, specialmente quando con lui viveva il caro don Tino Mancini. In inverno gli portavo il formaggio di fossa di Sogliano, in primavera-estate frutta appena raccolta

". "I nostri territori oggi sono più poveri ; è forte il senso di questa perdita. Chiedo a tutti quelli che gli hanno voluto bene di continuare mantenendo vivo il suo esempio. C’è bisogno più che mai di questa rivoluzione del cuore, che lui ben interpretava, fatta di onestà e generosità. La chiesa deve essere orgogliosa di aver avuto un sacerdote di questa statura. Fra i tanti ricordi di lui mi rimarrà il sorriso, fraterno, carico di quella gioia di chi vive senza cattiveria". 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Si schianta contro il guard rail in uscita dalla curva, il motociclista muore sul colpo

  • Il virus entra anche al Righi, 26 studenti in quarantena. Un altro tampone positivo al linguistico

  • Coronavirus, il bollettino di domenica: nuovi contagiati con sintomi

  • Il forte odore allarma i vicini, non dava notizie da 12 giorni: trovato morto in casa

  • Il blitz della Finanza chiude l'hotel in anticipo, c'erano solo lavoratori stranieri in nero

  • Coronavirus, due nuovi positivi sul territorio cesenate. Un decesso in Romagna

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
CesenaToday è in caricamento