Emodinamica al Bufalini h24, Uil: "Servizio circoscritto. Da ampliare a tutte le casistiche"

La Uil cesenate: "Abbiamo chiesto al sindaco se questa prima fase è l’avvio del servizio h24 per tutte le casistiche. Convinti che questa è la strada corretta"

"La qualificazione dell’attuale Ospedale di Cesena è il punto di partenza per rendere il nuovo Ospedale una realtà di eccellenza, non solo per l’aspetto funzionale ingegneristico e architettonico, ma per la sua funzione fondamentale che è quella dei contenuti sanitari necessari ai cittadini romagnoli". Lo afferma la Uil cesenate in una nota.

"Per queste ragioni diamo spesso voce alle situazioni di sofferenza segnalate dal personale sanitario, consapevoli che queste sofferenze poi impattano sugli utenti.  Uno dei temi sui quali la Uil ha molto insistito in questi anni è relativo alla mancanza del servizio di emodinamica a Cesena. Apprendiamo - prosegue il sindacato - la notizia dell’avvio del Servizio di Emodinamica h24 nel presidio Ospedaliero di Cesena come un primo passo in questa direzione, con qualche necessaria richiesta di chiarimento. L’avvio di questo Servizio avverrà per casistiche circoscritte e limitate esclusivamente a pazienti già ricoverati all’Ospedale Bufalini. Abbiamo chiesto al sindaco di Cesena, se questa prima fase, per ora circoscritta, è l’avvio, del Servizio H24 per tutte le casistiche. Siamo infatti convinti che debba essere questa la corretta interpretazione della decisione comunicata e che rimanga da sapere solo quando si realizzerà l’intera risposta emodinamica".

"È del tutto evidente che se avremo una risposta positiva, potremo considerare raggiunta questa importante risposta a tutela dei cittadini cesenati, viceversa non potremo che dirci assolutamente insoddisfatti di una risposta parziale che tenta di eludere il problema. Come Uil e UIL Fpl di Cesena siamo infatti fermamente convinti che i servizi di emergenza debbano trovare una risposta in ogni ambito del territorio romagnolo, prevedendo poli di eccellenza e concentrando le casistiche e gli investimenti, solo per le prestazioni programmabili o differibili. Pensiamo - conclude la Uil cesenate - pertanto necessario questo chiarimento al fine di poter esprimere, con consapevolezza, se siamo in presenza di un vero risultato da salutare con soddisfazione e senza ombre o se al contrario siamo dinnanzi ad una insegna luminosa priva di un adeguato contenuto".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

La risposta del sindaco

Il sindaco Paolo Lucchi conferma "che da lunedì all’ospedale Bufalini di Cesena è attivo il Servizio di Emodinamica in urgenza H24 per i pazienti in carico al Trauma Center e per i degenti ricoverati nei reparti del nosocomio cesenate. La possibilità, operativa quindi da alcuni giorni, di eseguire procedure interventistiche per le emergenze cardiologiche in qualsiasi momento del giorno o della notte, 365 giorni all’anno, riguarda le tipologie i pazienti: in carico all’ospedale per le funzioni Hub di Trauma Center;  sottoposti a supporto vitale extracorporeo (ECLS) che necessitano di coronografia urgente; donatori di organi e tessuti ai fini della valutazione di idoneità del cuore al prelievo a scopo di trapianto terapeutico; ricoverati presso un reparto di degenza del Bufalini e che necessitano di una coronografia in emergenza. Una prima risposta, quindi, che conclude in modo positivo questa fase condivisa con tutti i professionisti e gli operatori coinvolti, oltre che con le rappresentanze sindacali. Come sapete siamo invece in attesa della risposta della Commissione Cardiologica Regionale, alla quale ci siamo già rivolti già molte settimane fa, e che dovrà accogliere il progetto per garantire in modo generale l’emodinamica h24 al Bufalini, in modo da assicurare un'assistenza cardiologica costante a tutti, rafforzando ulteriormente la vocazione fortemente emergenziale del nostro ospedale nella rete della sanità romagnola. Lo so bene, quella che abbiamo concretizzato da lunedì è solo una prima parte della risposta, che abbiamo costruito assieme e che deve essere completata. Ma non ho dubbi che, giunto il parere indispensabile della Commissione regionale, si possa in tempi molto rapidi concludere questo importante percorso di ulteriore garanzia medico-sanitari per tutti i cittadini".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Mentre va in bici viene colpito da un'auto: è gravissimo

  • Il bar è in regola ma la segnalazione per l'allargamento fa infuriare i titolari: "Ci fermiamo"

  • Dopo il lockdown il bar non riapre più: "A queste condizioni non possiamo andare avanti"

  • In funzione da lunedì, ecco dove saranno i 3 T-Red: "Per ridurre gli incidenti negli incroci pericolosi"

  • Incornato da un toro, anziano soccorso con l'elicottero del 118 e in gravi condizioni

  • Drammatico schianto nella notte sull'A14: perde la vita un cinquantenne

Torna su
CesenaToday è in caricamento