menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Ert riconosciuto ‘teatro nazionale’ dal Ministero dei Beni culturali

E Cesena, che di Ert è socio fondatore insieme a Modena, Bologna e alla Regione Emilia Romagna, saluta con grande soddisfazione questo riconoscimento, che attesta il valore dell’importante percorso fin qui intrapreso da Emilia Romagna Teatro.

Emilia Romagna Teatro Fondazione è una delle sette istituzioni italiane riconosciute dal Ministero dei beni e delle attività culturali come Teatri Nazionali per il triennio 2015-2017. E Cesena, che di Ert è socio fondatore insieme a Modena, Bologna e alla Regione Emilia Romagna, saluta con grande soddisfazione questo riconoscimento, che attesta il valore dell’importante percorso fin qui intrapreso da Emilia Romagna Teatro.

"Un percorso di crescita sotto molteplici aspetti, dalla rete dei teatri gestiti al numero di spettatori, dagli spettacoli prodotti all’attività di formazione - affermano il sindaco Paolo Lucchi, l'assessore alla Cultura Christian Castorri e il presidente di Ert, Daniele Gualdi -. Questi risultati sono scaturiti dal lavoro di squadra che ha coinvolto, insieme alla compagine di Emilia Romagna Teatro, la Regione Emilia – Romagna e le Amministrazioni locali, tutti concordi nel  dare vita a un progetto di largo respiro, sviluppato su più fronti".

Proseguono gli amministratori e Gualdi: "Accanto alla gestione e programmazione teatrale, si colloca infatti un grande impegno dedicato alle produzioni, ma anche all’attività formativa (ospitata a più riprese anche a Cesena), senza dimenticare l’apertura internazionale, favorita da iniziative come la rete culturale europea del progetto Prospero, e il coraggio di operazioni di sviluppo e razionalizzazione, come quella compiuta per l’Arena del Sole".

"Grazie alla qualifica di ‘teatro nazionale’ Ert conquista sulla scena nazionale  uno spazio da protagonista, conquistato grazie alla sua importante tradizione teatrale e alla bontà della sua progettualità - concludono -. In questo contesto, destinato a dare  maggiore propulsione all’intera attività della Fondazione (specialmente per quanto riguarda le produzioni), siamo certi che anche il ‘nostro’ teatro Bonci, già da tempo  sede produttiva, trarrà benefici significativi e saprà fare la sua parte, crescendo in questo ruolo e sviluppando una sempre maggiore capacità di intercettare spettacoli di rilievo, capaci di ‘fare la differenza’".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Una ricetta romagnola semplice e genuina: la spoja lorda

Casa

Come eliminare l'odore del fumo in casa? Ecco tutti i segreti

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

CesenaToday è in caricamento